Albenga spegne l’Albero di Natale per ricordare il piccolo “Bomber”

L’Amministrazione comunale di Albenga ha deciso di accogliere la richiesta pervenuta dagli amici di Alessandro Vullo, l’undicenne albenganese soprannominato “Bomber” per la sua passione per il calcio e per le sue performance nella San Filippo Neri, squadra nella quale giocava, purtroppo deceduto in questi giorni dopo una lunga malattia, di spegnere la sera del 25 dicembre le luci dell’albero di Natale allestito in Piazza San Michele.

Afferma il Sindaco Giorgio Cangiano: “il 25 dicembre alle ore 19 spegneremo per una notte l’albero di Natale per ricordare tutti insieme, in modo simbolico, questo giovane ragazzo che con grande forza d’animo e coraggio non solo ha combattuto una battaglia contro la malattia, ma come riferito dai famigliari è riuscito comunque a vivere in modo intenso e appassionato la sua vita purtroppo troppo breve. Sarà un modo ovviamente simbolico per ricordare anche tutti i ragazzi che per malattie o incidenti sono mancati alle loro famiglie, ai loro cari, alla comunità e anche l’occasione per fare un momento di riflessione rispetto ai gravissimi fatti che stanno provocando morti e seminando il terrore in tutto il mondo”, conclude il primo cittadino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*