Un volume per ricordare la Prima Guerra Mondiale e i suoi caduti in Liguria

Questa mattina il presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone ha partecipato, a Genova nel Palazzo Lomellini Patrone, alla presentazione del Calendario del Comando Militare dell’Esercito 2017 della Liguria. Il “CalendEsercit” 2017”, realizzato in omaggio alla Prima Guerra Mondiale, è dedicato alle novità tecnologiche che, nate nel periodo bellico, hanno successivamente avuto un impiego civile.

«Anche l’Assemblea legislativa, in questi anni in cui ricorre il centenario della Grande Guerra, intende valorizzare l’importanza storica, sociale e culturale di quell’epoca. Con questo intendimento – spiega il presidente – abbiamo dato incarico ai nostri uffici di eseguire in tutti i 235 Comuni della Liguria una puntuale ricerca per elaborare un censimento delle testimonianze monumentali, piccole e grandi, che riguardano la Prima Guerra Mondiale e i suoi caduti. Fino ad oggi – aggiunge – abbiamo registrato quasi mille esemplari, che dimostrano il fortissimo attaccamento della nostra terra al ricordo del conflitto in cui persero la vita moltissimi giovani liguri».

Il volume, in cui sarà ordinato il materiale raccolto, verrà presentato l’anno prossimo corredato, grazie al contributo dell’”Archivio ligure della scrittura popolare”, da una seconda pubblicazione che contiene le lettere inviate dai soldati impegnati al fronte ai familiari.
Bruzzone condivide la rilettura dell’epoca elaborata nel calendario dell’Esercito: «Le innovazioni tecnologiche adottate per fini bellici durante la Prima Guerra Mondiale – aggiunge – sono poi entrate nell’uso comune e sono state messe a disposizione della società civile, contribuendo a migliorare sensibilmente la qualità della vita di ciascuno di noi».