Savona, “Una notte in pinacoteca”: un aperitivo tra opere d’arte

Savona, “Una notte in pinacoteca”: un aperitivo tra opere d’arte. Venerdì 16 Dicembre alle ore 18:30 presso la Pinacoteca di Savona in Piazza Chabrol, i Giovani Confcommercio e Next Liguria, l’associazione culturale ligure che promuove la cultura al servizio del territorio danno appuntamento nell’ambito della rassegna “Alla scoperta dei musei civici di Savona” per l’evento “Una notte in pinacoteca”: un aperitivo tra opere d’arte. Parte del ricavato sarà devoluto a Italia Nostra per sostenere le attività didattiche all’interno del museo.

Degustando i prodotti del territorio, sarà possibile partecipare ad una visita guidata gratuita di tutte le bellezze artistiche e storiche presenti. Tra i punti di eccellenza si segnalano le opere di Fontana, Picasso, De Chirico, Mirò e molti altri.
Protagonisti della mostra saranno i giovani artisti del nostro territorio tra cui Alessandro Carnevale, Alex Raso, Armin Taghdisirad, Carlos Ferrando Belles.
Un evento aperto a tutti, anche alle famiglie e ai bambini. Sarà presente infatti anche l’associazione Tappeto di Fragole – Circolo Ricreativo con un laboratorio per intrattenere i più piccoli.

“Un’iniziativa voluta – afferma il Presidente di Confcommercio Giovani, Tommaso Tortarolo – per far conoscere alle nuove generazioni il grande patrimonio culturale per lo più sconosciuto della Città di Savona, che potrà servire in seguito come promozione turistica. Alla scoperta dei musei civici di Savona, vuole essere infatti un percorso culturale ed artistico che potrebbe essere riutilizzato, seguendo la linea già tracciata dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, ad esempio dai crocieristi di Costa Crociere, con l’intento di tenere i turisti nella nostra Città e non mandarli altrove, partendo dalle ricchezze artistiche che abbiamo”.

“Un’iniziativa – conclude Andrea Castellini, presidente di Next Liguria,  realizzata anche grazie all’aiuto  dell’Assessore Barbara Marozzi, che ha l’intento di portare i giovani a riflettere sull’importanza della cultura e dell’impegno sociale poiché un popolo senza conoscenza della propria storia, origine e cultura è come un albero senza radici”.