Savona, in anteprima nazionale “Quiero hablar sin imposiciones ni limitationes”

A Savona, sabato anteprima nazionale di “Quiero hablar sin imposiciones ni limitationes”: teatro contemporaneo e filmati d’epoca indagano il periodo oscuro delle dittature cilena e argentina |

Mentre prosegue con successo la mostra antologica di Giorgio Laveri, visitabile sino all’8 gennaio prossimo presso il Palazzo del Commissario Complesso Monumentale del Priamar a Savona, si svolgeranno in questo fine settimana due importanti anteprime in grado di indagare due altri ambiti espressivi del poliedrico artista: il cinema ed il teatro.

Presso il Teatro dei Cattivi Maestri a Savona alle ore 20,30 sabato 10 dicembre ci sarà l’anteprima nazionale di “Quiero hablar sin imposiciones ni limitationes”, rappresentazione che mescola teatro contemporaneo e filmati d’epoca, indagando il periodo oscuro delle dittature cilena ed argentina e la tragedia dei desaparecidos da un punto di vista umano.

Il lavoro è ricco di filmati storici originali, alcuni dei quali assolutamente inediti, ed ha riscosso grande successo sia in Argentina che in Cile, dove è stato rappresentato la primavera/estate scorsa.

Il lavoro teatrale è stato acquisito dal “Museo de la Memoria y los derechos humanos” di Santiago del Cile e presentato all’Espacio memoria y derechos humanos ex ESMA a Buenos Aires (cliccando qui si può leggere, in spagnolo, l’intervista a Laveri in occasione della presentazione).
La sensibilità dell’artista si mescola alla realtà, in una lettura coinvolgente e appassionata di fatti storici che hanno segnato la memoria di una generazione.

Lo spettacolo sarà replicato il 17 dicembre prossimo sempre alle 20,30, alla presenza di rappresentanti delle famiglie dei desaparecidos argentini.
L’ingresso è gratuito.

L’altro appuntamento previsto si svolgerà invece venerdì presso il cinema teatro Don Natale Leone di Albisola Superiore, con l’anteprima di “Capolavori”.