Anteprima di “Capolavori”, Giorgio Laveri ad Albisola

Anteprima di “Capolavori” venerdì 9 dicembre presso il cinema teatro Don Natale Leone di Albisola Superiore (inizio, ore 20,30). Si tratta di uno dei due appuntamenti del week end organizzati in occasione della mostra antologica di Giorgio Laveri, inaugurata sabato scorso e visitabile sino all’8 gennaio prossimo presso il Palazzo del Commissario nel Complesso Monumentale del Priamar di Savona.

Il cinema è parte fondamentale della cultura artistica di Giorgio Laveri, suo primo amore e oggetto di approfondimento anche nei suoi ultimi lavori pittorici esposti al Priamar.

In questa occasione alcuni dei più grandi capolavori cinematografici (“L’attimo fuggente”, “Arancia meccanica”, “Il buono, il brutto e il cattivo” e “Amarcord”) faranno da spunto per un’ operazione che mescola i classici con scene girate con il contributo del “Gruppo attori e tecnici del Giardino del Mago” che hanno già prodotto dodici lavori cinematografici, alcuni dei quali di grande successo, sotto la guida di Giorgio Laveri, con il patrocinio dell’Asl 3 genovese.

“Quante volte vedendo un film ci viene il desiderio di interpretare, interagire, comunicare con i protagonisti? Ecco – dichiara Giorgio Laveri – i nostri attori sono entrati nel film, si sono sostituiti agli attori originali, li hanno imitati ma anche a loro volta interpretati con esiti che sarà il pubblico a giudicare”. Il cinema come processo di identificazione nell’altro e di assunzione di ruoli diversi a
partire dalla realtà data.
Dopo la proiezione ci sarà spazio per interloquire con gli attori e il regista.

Sabato ci sarà invece un appuntamento in Savona città, dove presso il Teatro dei Cattivi Maestri è in programma l’anteprima nazionale di “Quiero hablar sin imposiciones ni limitationes”, rappresentazione che mescola teatro contemporaneo e filmati d’epoca, indagando il periodo oscuro delle dittature cilena ed argentina e la tragedia dei desaparecidos da un punto di vista umano.