Referendum, anche la Liguria dice NO: i numeri del voto

(effe) – Referendum, anche la Liguria dice NO: i numeri del voto. Dalle urne, è arrivato un NO secco che ha decretato la piena bocciatura della riforma costituzionale (**), tanto che già poco dopo la mezzanotte, a scrutini ancora in corso ma comunque dall’esito evidente, il premier uscente Matteo Renzi ha subito riconosciuto la sconfitta annunciando per oggi pomeriggio le sue dimissioni che consegnerà al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, aprendo così formalmente la nuova “crisi di governo” che in qualche modo – oggi ancora poco prevedibile, come sempre accade in queste situazioni –, dovrà comunque essere risolta nei prossimi giorni.

Gli elettori chiamati a decidere erano 46.720.943, il dato definitivo dell’affluenza alle urne è stato del 68,48%, cioè hanno votato complessivamente 31.997.916 cittadini italiani: NO 59,95 % (19.025.254 i voti), SI 40,05 (12.709.536 i voti).
Bocciatura netta anche in Liguria, dove gli elettori erano 1.241.469 e di questi ha votato il 69,73 %, ovvero 865.756 cittadini: ha prevalso il NO con 515.777 voti (il 60,08 %) contro 342.671 per il SI (il 39,92 %).

I DATI PER PROVINCIA

Genova: dei 676.649 elettori ha votato il 69,75 % (472.012) e ha prevalso il NO con 277.566 voti (il 59,29 %); hanno votato SI in 190.565 (il 40,71 %).

Imperia: dei 167.019 elettori ha votato il 65,40 % (109,246); ha prevalso il NO con 68.763 voti (il 63,53 %), mentre per il SI ci sono stati 39.481 voti (il 36,47 %).

La Spezia: dei 175.323 elettori ha votato il 71,43 %; i NO sono stati 73.303 (58,99 %) e i SI 50.961 (41,01 %).

Savona: dei 222.478 elettori ha votato il 71,58 %, ovvero 159.257 votanti; ha prevalso il NO con il 60,92 % (96.145) contro il 39,08 % dei SI (61.664).

Nelle due principali e popolose città della provincia – Savona capoluogo e Albenga, simmetricamente una amministrata dal centro destra e l’altra dal centro sinistra – risultati sostanzialmente in linea con gli scenari regionali e nazionali, ma con qualche sfumatura non scontata nel voto visto è stata Albenga a registrare più netto, in termini percentuali, il fronte del NO: dei 18.504 elettori hanno votato in 12.997 (il 70,23 %), scegliendo per il 63,41 % il NO (8.178 voti; per il SI hanno votato 4.719, il 36,59 %); a Savona dei 47.712 elettori ha votato il 72,81 % (34.743) ed il NO è prevalso invece con il 60,13 % (20.720 voti) contro il 39,87 % dii SI (13.738 ).

(**)Ricordiamo che il quesito del referendum costituzionale, che aveva carattere confermativo, riguardava le “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione”.