Esercitazione antincendio nel porto di Loano

Nella mattinata di oggi, lunedì 5 dicembre, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Loano-Albenga ha organizzato l’esercitazione antincendio semestrale in porto.

Lo scenario ipotizzato era l’incendio di un peschereccio ormeggiato presso il molo pescatori del porto. Dopo la segnalazione giunta presso la Sala Operativa della Guardia Costiera, si è attivato il protocollo per la gestione dell’incendio in porto: è stato allertato personale di Marina di Loano che è prontamente intervenuto, ha indossato l’equipaggiamento previsto e ha effettuato il primo intervento. Contestualmente sono stati allertati i Vigili del Fuoco di Finale Ligure ed il 118. Giunti sul posto, i Vigili del fuoco hanno proceduto ad estinguere completamente l’incendio ed a permettere al personale del 118 di salire a bordo del peschereccio per imbracare l’infortunato e sbarcarlo.

Mantenere un alto livello di addestramento e prontezza operativa è fondamentale per fronteggiare correttamente le emergenze. In caso di incendio sono i primi minuti a far la differenza: un primo intervento eseguito correttamente molto spesso riesce a contenere l’emergenza. L’esercitazione, insieme alle due precedenti effettuate presso i porti di Alassio e di Andora, si colloca nel più ampio quadro di attività organizzate dalla Guardia Costiera nel circondario marittimo ai fini di implementare fattivamente la sicurezza.

L’esercitazione ha permesso di verificare la prontezza di intervento del personale portuale, l’efficienza dei mezzi antincendio ed i tempi di reazione, argomenti di cui si è discusso in sede di debriefing al termine dell’attività.

esercitazione-antincendio-nel-porto-di-loano-02