Andora, l’accensione dell’albero dà il via agli eventi di Natale

Sarà come ogni anno l’Accensione dell’Albero e il coro dei bimbi delle scuole primarie di Andora ad aprire le manifestazioni natalizie organizzate dal Comune di Andora che fino al 7 gennaio propone mostre d’arte, musica itinerante, concerti nelle chiese, presepe vivente ed animazioni per bambini.

Novità 2017, il ritorno il 1° gennaio del Cimento invernale che propone anche una giornata di divertimento sulla spiaggia, con musica e ballo con Gianni Rossi e giochi gonfiabili ad ingresso libero.

7 dicembre – L’accensione del grande Albero di Natale e delle luminarie cittadine segnerà l’inizio degli eventi natalizi di Andora. Alle ore 18.00, l’energia e la gioia delle 300 voci bianche delle scuole Primarie di Andora e Molino Nuovo, spingeranno idealmente l’interruttore che accederà la luci natalizie. Un evento atteso che quest’anno propone un piccolo recital musicale.

“Falling in Christmas” è, infatti, il titolo del concerto che si svolgerà il 7 dicembre, sotto il grande Albero di Natale installato fra via Clavesana e via Roma. Si tratta di una libera trasposizione del Canto di Natale di Charles Dickens: gli alunni delle primarie, guidati dal Maestro Alberto Garassino, porteranno il pubblico nel triste Natale di Bartolomeo Barozzi. Chiuderà la serata il consueto medley di canzoni natalizie e la degustazione di panettone e cioccolata calda.

11 dicembre – Edizione d’annata, per la “Fiera del Vino”, organizzata dal Comune di Andora e dalla Cooperativa Ortofrutticola Andorese, che domenica 11 dicembre 2016, dalle 10 alle 19, in località Molino Nuovo propone un itinerario di degustazioni e vendita di vini e prodotti tipici che oltre a conquistare il palato dei visitatori, li coinvolge in una serie di attività dedicate a grandi e bambini. Nuovo spazio dedicato allo street food, con stand che propongono le tipicità liguri in “formato” da passeggio. Il percorso di degustazioni e vendita offre le migliori produzioni vinicole liguri, piemontesi e lombarde. Per agevolare l’assaggio, sarà possibile acquistare, anche un bicchiere in vetro con porta bicchiere in stoffa da portare al collo. Ricca anche la selezione di olio extravergine d’oliva locale, prodotti sott’olio e salumi liguri, piemontesi, miele, dolci tipici e dolci a base di lavanda a cura di “Lavanda Riviera dei Fiori”, fiori, stelle di Natale piante e ornamentali. In evidenza anche presidi Slow Food: i formaggi fatti con il latte di pecora Brigasca, il carciofo di Perinaldo, e l’aglio di Vessalico.Ampio spazio dedicato ai prodotti orticoli a km zero della Val Merula. A Molino Nuovo, sarà possibile fare anche il “Battesimo della sella”, ammirare l’esposizione di animali e partecipare ai laboratori di decorazione delle palline di Natale a cura di Terracolore by N.,o scoprire gli intrecci di carta e i cestini di Giuseppe. La mostra di composizioni floreali realizzate dalle allieve della scuola EDFEA di Imperia-Alassio ha quest’anno come tema “Tutti a tavola”. Non mancherà la Castagnata e il vin brulè del gruppo Alpini Val Merula.

15 dicembre – Ufficio Postale di Babbo Natale – Dalle 14 alle 18.00, in viale Roma, i bimbi potranno portare la loro lettera a Babbo Natale che ha messo la sua buca proprio sotto il grande Albero di Natale di Andora.

18 dicembre – Spettacolo di Natale sotto l’Albero – ore 16.00. Un Natale moderno a suon di hip hop e break dance a cura dell’Associazione Sportiva NOW.

18 dicembre – Concerto del Coro di Capo Mele, nella chiesa di Sant’Andrea in località Conna

23 e 24 dicembre – Musica Natalizia Itinerante – Street band di Babbi Natale, per la vie di Andora, dalle 15.30 alle 19.30, con i classici di Natale e motivi festosi a tema. A cura di Andorarte.

26 dicembre – Animazioni per bambini sotto l’Albero di Natale, dalle 15.00 alle 17.00 con animazione musicale, caccia al tesoro, percorso con palloni cavalcabili e tanti giochi.

27 dicembre – Concerto di Natale della Croce Bianca, ore 20.30, nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria, a cura dell’Associazione Amusando

28 dicembre – Concerto di Mauro Vero, alle ore 21.00, nella sala Polivalente di Palazzo Tagliaferro. Chitarrista, cantante e compositore, presenterà il suo nuovo lavoro discografico dal titolo “Earth”. Il recital, oltre ai brani del disco è costituito da un escursus musicale della produzione discografia a partire da “Itinerari” del 2007 fino a “La Strada di casa” del 2012”. Un repertorio piacevole, che proporrà con l’ausilio di basi ed in versione unplugged suonando vari strumenti fra cui chitarre acustiche, jazz, elettriche e bouzouki irlandese. L’ingresso libero è libero.

29 dicembre – Inaugurazione della Mostra ”Arte e fede sulle Spalle della Tradizione”, ore 18.00, nel Museo Mineralogico Luciano Dabroi di Palazzo Tagliaferro. Il pubblico sarà introdotto all’esposizione da una conferenza tematica con presentazione del Libro “Il canone dell’icona” ed. pentagora. La mostra, infatti, presenterà una selezione di Icone contemporanee curata dalle maestre iconografe Alma Lorenzi e Lucy Verzello.

Un’iniziativa che porta all’attenzione del pubblico un arte affascinante. Dal IV secolo fino a Giotto l’icona è stata l’arte cristiana comune a tutti i popoli. il termine “icona” nell’uso liturgico e domestico indica un genere figurativo realizzato con i colori o tessere di mosaico su legno lino o pietra. Le icone rappresentano il volto di Cristo o della Madre di Dio, figure di Angeli, Apostoli e Santi, episodi del vangelo e della storia della Chiesa. Le icone non sono però raffigurazioni realistiche, ma simboliche.

Nell’occasione sarà presentato il libro “Il canone dell’icona”, opera del monaco athonita Dionisio da Furnà, compilata nel XVIII secolo, nota anche come Guida per pittori o Manuale del Monte Athos è uno dei più antichi testi pervenuti, dedicati alle tecniche dell’iconografia bizantina e postbizantina.

L’esposizione sarà visitabile presso il Museo Mineralogico fino al 28 febbraio 2017 tutti i sabato e domenica, ad ingresso gratuito, dalle 15.00 alle 19.00. Previste aperture straordinarie il 29/30/ di dicembre e il 273/4/5/6 di gennaio 2017.

30 dicembre – Animazione per bambini sotto l’Albero, dalle 15.00 alle 17.00, con animazione musicale, caccia al tesoro, percorso con palloni cavalcabili e tanti giochi.

30 dicembre – “Street Band Natalizia” con Babbi Natale per le vie di Andora, dalle 15.30 alle 19.30 con i classici delle feste suonati dal vivo.

1° gennaio 2017 – Cimento invernale e gonfiabili sulla spiaggia.

Torna il Cimento invernale che oltre allo spettacolo del bagno dei temerari del tuffo invernale, propone un’intera giornata di festa sulla spiaggia con gonfiabili per i bambini ed animazione musicale curata da Gianni Rossi.

Alle ore 10.00 dalla spiaggia dei Bagni Tortuga si svolgerà il cimento invernale: per tutti i partecipanti gadget ricordo della giornata e pasta party. Nel pomeriggio, dalle ore 14.30, gonfiabili gratuiti a disposizioni dei bimbi nel tratto di spiaggia fra il Molo Thor Heyerdahl ed il Porto turistico. Alle 17.00, balli sulla spiaggia con l’animazione di Gianni Rossi.

3 gennaio 2017 – La Rassegna Letteraria “Sguardi Laterali incontri con gli autori su temi inconsueti”, alle ore 18.00, a Palazzo Tagliaferro, ospita Giorgio Baietti con la sua ultima fatica letteraria “Buio come il vetro” ed. Minerva. Baietti è insegnante di Lettere, Filosofia e Storia, giornalista pubblicista, già direttore del mensile Dimore di Roma. I suoi testi sul mistero di Rennes le Chateau sono stati utilizzati per una serie di corsi accademici tenuti all’Università di Tolosa.Da molti anni tiene conferenze e incontri in tutta Italia.”Buio come il vetro” è ispirato da un fatto autentico: il patto tra i monaci di Lerins che governavano l’isola di Bergeggi e i Cavalieri Templari per costruire una vetreria nell’entroterra di Savona, ad Altare. Su questo si innesta il romanzo, ambientato nel 1991 tra Cairo Montenotte, Altare, Cengio e Saliceto.

5 gennaio – Concerto Gospel, ore 21, nella chiesa di San Giovanni. A cura dell’Associazione Andora Arte.

6 gennaio – Presepe Vivente in località Duomo di Andora – Il caratteristico borgo di case in pietra di Andora si anima dei personaggi del Santo presepe, in occasione dell’Epifania. Cantine e antichi gumbi aperti il 6 gennaio 2016, dalle 15.30 alle 18.30, per ospitare il “Presepe vivente”. Si tratta di un’attesa rievocazione della Natività, organizzata dall’Associazione Andora+, che coinvolge i visitatori in un percorso a tappe, illuminato dalle fiaccole ed animato da cento figuranti in costume, scandito anche da punti di degustazione con specialità tipiche che possono essere acquistate con il “duomino”, la moneta battuta per l’occasione. Nelle antiche cantine, sono rievocati anche gli antichi mestieri come il calzolaio, il vasaio, l’arrotino, lo scalpellino, il maniscalco, il fabbro, il venditore di stoffe ed il falegname. C’è anche la prigione sorvegliata dai centurioni che anticipa, la tappa del Censimento e l’ingresso della stalla in pietra ove è rievocata la Natività.

7 gennaio – Veleggiata della Befana a cura dell’associazione Match Race

7 gennaio – Concerto di Nando Rizzo, ore 17.30, in via Roma. Lo straordinario ed infinito repertorio di Rizzo, per un concerto che con la consueta grinta accompagna l’ultimo fine settimana di feste e brindisi natalizi.

Palazzo Tagliaferro – Aperture speciale per Palazzo Tagliaferro con gli spazi espositivi che saranno aperti dalle ore 15.00 alle 19.00 nei giorni 22,23,26,27,28,29,30 dicembre 2016. Il 31 dicembre, apertura dalle ore 15.00 alle 17.00, mentre giorni 1,2,3,4,5,6,7,8 gennaio 2017 dalle ore 15.00 alle 19.00