Borghetto rimuove i rifiuti spiaggiati (foto)

Borghetto Santo Spirito rimuove i rifiuti spiaggiati (foto). Si è tenuto questa mattina presso la sala consigliare l’incontro tra il Comune e tutti i titolari di stabilimenti balneari organizzato, su iniziativa del Commissario Straordinario dott. Andrea Santonastaso, per affrontare lo smaltimento delle notevoli quantità di materiale ligneo e dei rifiuti depositatosi e giacenti sul litorale marino di Borghetto Santo Spirito, a seguito degli eventi alluvionali del 23-24-25 Novembre u.s.

Si rende infatti necessario impostare le modalità operative per provvedere alla differenziazione, stoccaggio e rimozione di quanto spiaggiato in occasione delle recenti mareggiate, per evitare problemi igienico-sanitari, restituire decoro alla spiaggia ed alla città e perché tale materiale non costituisca ulteriore fonte di rischio in occasioni di successivi eventi.

I fenomeni meteo climatici hanno flagellato la costa in maniera rovinosa, con una violenza ed una continuità senza precedenti e dai torrenti è giunta una notevole quantità di materiale, soprattutto legnoso. Purtroppo sono presenti anche altri rifiuti di natura plastica, ferrosa ecc… che devono essere opportunamente smaltiti.

È stato predisposto un piano per ripulire e salvaguardare la zona marina. Tutti gli stabilimenti provvederanno a selezionare, per tipologia di rifiuto, quanto presente sulla spiaggia seguendo le indicazioni concordate nell’incontro. S’inizierà con i lavori di pulizia e accantonamento per il recupero del legno e successivamente un progetto per le alghe ed il restante materiale vegetale.

Intanto il Commissario provvederà a verificare la possibilità di attingere a fondi straordinari necessari per intervenire, anche perché la situazione economica dell’Ente, in fase di riequilibrio e salvaguardia, non consente impegni finanziari di elevati importi.

È intenzione migliorare la situazione lungo la costa, effettuando la pulizia il più presto possibile e per questo è già stato predisposto un capillare servizio, organizzato d’intesa con i tecnici comunali, i privati ed il rappresentante di A.T.A. s.p.a., la ditta che gestisce il servizio di nettezza urbana e smaltimento rifiuti .

“Occorre trovare una soluzione al problema. Ho apprezzato l’offerta di disponibilità da parte dei titolari degli stabilimenti balneari ad occuparsi, senza oneri a carico dell’Amministrazione, dei servizi di raccolta, pulizia, gestione del materiale presente sulle aree marine. Non è escluso che nei prossimi giorni ci sarà un nuovo incontro – ha detto il commissario straordinario del Comune dr. Andrea Santonastaso. Bisogna procedere con un percorso condiviso con le realtà imprenditoriali del settore. È necessario che ci sia dialogo costruttivo per il benessere della città e della collettività tutta”.

I lavori di pulizia inizieranno fin da subito, sulla base di quanto previsto dalla vigente normativa ed in particolare di quella regionale, in attesa della dichiarazione dello stato d’emergenza da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per autorizzare la combustione del materiale ligneo direttamente sulle aree demaniali, seguendo le linee guida deliberate dalla Regione Liguria.