Teatro: con Cambiale e Resmini, i corsi del Barone Rampante

di Laura Sergi – Mancano poche ore, per ragazzi e adulti, prima della chiusura delle iscrizioni al Corso di dizione e lettura interpretata, organizzato dalla Compagnia del Barone Rampante, a cura di Eva Cambiale, dello Stabile di Genova, attrice di teatro e di cinema. Domani, infatti, ci sarà la prima prova aperta, nella sede dell’Associazione culturale di promozione sociale, in via Municipio 3, a Borgio Verezzi.

Il piano dei lavori comprenderà sedici incontri di due ore ciascuno, sempre il mercoledì dalle 16.30 alle 18.30, ed avrà queste finalità: re-imparare al meglio l’uso corretto della lingua italiana; pronunciare nella maniera giusta i diversi termini liberandosi spesso di una cantilena regionale; parlare davanti ad un uditorio numeroso; leggere in maniera più accattivante qualsiasi testo; avvicinarsi a comprendere meglio le parole e la loro possibilità espressiva. Non mancheranno esercizi tecnici per imparare a conoscere anche le muscolarità mimico-facciali, e un percorso dedicato alla respirazione e alla naturale emissione vocale. Al termine delle lezioni, con la lettura interpretata di brani letterari e poetici da parte dei partecipanti, ci sarà abbondanza di materiale per una presentazione aperta del lavoro svolto, che sarà nel contempo anche una dimostrazione concreta delle didattiche e metodologie innovative utilizzate.
Il costo complessivo è di 80 euro (32 ore totali; 50 euro fino ai 25 anni).

Ma c’è anche un secondo corso, indicato più in particolare per chi sia docente di Arte e immagine, Educazione artistica, Tecnologia, e per chi interagisca con alunni con Bisogni educativi speciali, con lieve handicap, con fasce deboli. Per iscriversi a questo avremo più tempo, perché inizierà il 17 gennaio p.v., e vedrà nove lezioni sempre il martedì, per una durata di tre ore, nella sede sociale del Barone Rampante.

Si intitolerà: ‘A passeggio tra i sogni – Laboratorio di scenografia’, e avrà come insegnante Gabriele Resmini, scenografo, designer ed educatore. L’obiettivo primario del progetto è promuovere l’individualità del pensiero astratto, che troppe volte viene schematizzato da una società che proietta immagini stereotipate, sviluppando le doti creative individuali all’interno di un gruppo. Tra gli scopi che sono in gioco, lo sviluppo dell’ascolto e della fantasia, e la peculiarità di quel passaggio dal concreto-all’astratto-al concreto che impera ogni qualvolta ci si indirizza sulle migliori progettazioni scenografiche… Anche in questo corso, si utilizzeranno nuove tecniche di espressione e, verifica finale, ci sarà la presentazione di un lavoro di scenografia, ottenuto a seguito dell’accrescimento nei singoli del senso di appartenenza, di autoefficacia e di autostima (soprattutto per le fasce deboli).

Attraverso l’utilizzo di pastelli, pennarelli, tempere e materiali misti, si sarà studiato lo spazio, costruiti i personaggi, esternato un carattere o un’emozione tramite la forma o il colore…
Il costo complessivo è di 100 euro (27 ore totali). Iscrizioni aperte sino al giorno prima, il venerdì e il sabato dalle 17 alle 19, nella sede dell’Associazione.
Info al 348 8978694, mail: c.ilbaronerampante@libero.it (nella foto, Cambiale).