Musica d’autore alla Darsena di Savona

14938333_213069559116557_3058262599581392811_n

di Alfredo Sgarlato Savona / Albenga. Qualche giorno fa sentivo in tv un illustre giornalista musicale che faceva notare ai discografici che non esistono solo i talent show e il festival di Sanremo, ma che devono ricominciare a girare per i locali in cerca di eccellenze da scoprire.

Purtroppo però non sono molti i locali che danno spazio alla musica d’autore: fortunatamente nella nostra provincia ne abbiamo, come il Brixton ad Alassio o il neonato Messico e Nuvole ad Albenga; a questi si aggiunge il Fuori Tutti, in Piazza D’Alaggio 5 a Savona, che dal prossimo 24 ogni giovedì, fino ad aprile 2017, ospiterà cantautori e musicisti di alto livello in una rassegna denominata “Porto musica e parole”.

Si comincia con l’estroso Davide Di Rosolini, musicista con spiccate doti attoriali che fonde la canzone con la comicità e la satira, con risultati spesso irresistibili. Incontreremo poi cantautori di fama nazionale, come Max Manfredi (il 12/1) e Federico Sirianni (il 26/1), o Folco Orselli, (5/1), trascinante negli spettacoli dal vivo, emergenti che meriterebbero il massimo dall’asfittico mercato discografico come Cassandra Raffaele (16/2),voce straordinaria e musicalità originale, o Ila Rosso (29/12), anche lui autore beffardo e tagliente. Non mancherà un autore ben noto a noi di Albenga, Davide Geddo (22/12), infaticabile nel presentare il nuovo disco, e troveremo anche realtà al di fuori del mondo cantautorale, come le14212844_10206508091450572_5974440871945484549_n sonorità balcaniche e zigane della Banda Tziga (16/3).

Gli appassionati di musica a 360 gradi avranno l’occasione di scoprire talenti fuori dal quotidiano come Giacomo Toni (2/2), Flavio Pirini (19/1), Silvano Manco (23/3), Max Zanotti (9/2), Nosenzo (15/12), e poi Luciano De Blasi (8/12), Mimì Sterrantino (30/3), Lucio Matricardi (6/4), e auspichiamo se ne aggiungano altri ancora.

A curare la rassegna Sergio Pennavaria, anche lui interessante cantautore in proprio, abile nel mescolare la canzone d’autore con le sonorità del folk, che nei mesi scorsi ha curato un percorso analogo al Re Mescio di Albisola. Un totale di sedici appuntamenti davvero stimolanti, chi si lamenta che in Riviera non ci sia nulla da fare ha torto, nonostante i sempre peggiori tagli alla cultura c’è chi si dà da fare per stimolare la creatività.

*Locandina realizzata da Rosi Marsala, foto di Fabrizio Burnengo e Maximiliano Billia