Il Dea del ponente supera lo scoglio della Conferenza dei sindaci

Si è svolta ieri pomeriggio nella Sala rossa del Comune di Savona la Conferenza dei sindaci per discutere di Sanità, comparto chiave dell’azione dell’ente Regione Liguria. Presenti all’ incontro, oltre al primo cittadino di Savona, Ilaria Caprioglio, la quasi totalità dei sindaci della provincia e, naturalmente, l’assessore alla Sanità e vicepresidente della Regione, Sonia Viale.

“L’attenzione sul DEA di II livello all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure è altissima – commenta il Capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, Angelo Vaccarezza – il declassamento è fuori discussione, come peraltro ben chiarito dal vicepresidente Viale. Il Dipartimento non può e non deve essere spostato dal Santa Corona”. Il riferimento del Presidente del Gruppo Consiliare Forza Italia riguarda l’iniziativa di alcuni Sindaci del levante che vorrebbero un solo Dea in Regione a Genova:

“Eliminare il Dea di II livello dal ponente sarebbe un danno enorme per gli oltre 500 mila cittadini che vi risiedono e i milioni di turisti che tutto l’anno soggiornano tra entroterra e costa – dice ancora Vaccarezza – ribadisco che la soluzione è unire il nosocomio di Pietra al Santa Maria Misericordia di Albenga e creare un grande polo unico per il ponente ligure. Non è un caso che decine di sindaci di tutti i partiti abbiano sottoscritto l’Ordine del giorno sul tema che ho condiviso con i colleghi Consiglieri De Vincenzi e Melis. L’Assessore Viale è stata chiarissima nel ribadire che il DEA di II livello non si tocca e questo è stato un ulteriore tassello che rassicura e che evidenzia la volontà della Regione” conclude il Capogruppo di Forza Italia.