“L’Archivio segreto del Vaticano”: una conferenza a Palazzo Doria

Sabato 12 novembre, a Loano, alle ore 16.00, nella Sala Consiliare in Palazzo Doria, si svolgerà la conferenza dal titolo “L’Archivio segreto del Vaticano”, organizzata dall’UniTre di Loano con il patrocinio del Comune di Loano.

Sarà il Prof. Antonio Arecco a condurre il pubblico all’interno dell’Archivio Segreto del Vaticano, che sebbene conservi tale nome, dal 1881 – da quando il papa Leone XIII ne aprì le porte agli studiosi – è diventato un centro di ricerche storiche fra i più importanti e celebri al mondo.

L’Archivio Segreto custodisce gli atti e i documenti che riguardano il governo della Chiesa. L’attuale denominazione “Archivio Segreto Vaticano” è attestata per la prima volta alla metà del ’600 e oggi come allora qualifica l’archivio privato (secretum) del papa, che vi esercita in prima persona la suprema ed esclusiva giurisdizione.

Il patrimonio documentario conservato nei suoi vasti depositi copre un arco cronologico di circa dodici secoli (secc. VIII-XX), è costituito da oltre 600 fondi archivistici e si estende per 85 km lineari di scaffalature, collocate, fra l’altro, nel Bunker, un locale su due piani, ricavato nel sottosuolo del Cortile della Pigna dei Musei Vaticani.

Il prof Antonio Arecco, laureato in Lettere all’Università di Genova nel 1950, ha insegnato materie letterarie per 40 anni ed è stato corrispondente del “Secolo XIX” da Loano per oltre 10 anni.
Ha scritto la storia di vari paesi intorno a Loano, quella della Diocesi di Albenga, ora di Albenga-Imperia, della quale è in corso di stampa il terzo volume da metà 1600 ad oggi. Cura la terza pagina del mensile “Gazzetta di Loano” dalla sua fondazione. Nel 2013, edito dall’UniTre di Loano di cui è un socio fondatore, pubblica il volume “La Val Nimbalto con Loano e Verzi Boissano”.