Savona, nuova donazione per il Museo della Ceramica

Savona,  quattro pregevoli ceramiche donate al Museo dalla storica dell’arte e museologa Alessandra Mottola Molfino |

Il Comune di Savona attraverso i suoi Musei Civici ha ricevuto nel tempo numerose ed importanti donazioni d’arte, prima fra tutte la celebre collezione di antiche maioliche liguri del Principe Boncompagni Ludovisi che rappresenta un patrimonio storico-artistico di valore inestimabile.

L’ultima donazione in ordine di tempo riguarda ancora la maiolica antica ligure, con l’arrivo di quattro pregevoli ceramiche donate dalla storica dell’arte e museologa Alessandra Mottola Molfino già direttrice del Museo Poldi Pezzoli di Milano e  direttrice centrale della Cultura e Musei, Sport e Tempo Libero del Comune di Milano, appartenenti alla sua famiglia, di origini liguri.  La donazione riporta anche il nome della sorella Francesca Molfino, mancata nel 2013, stimatissima  psicoanalista, saggista (ha affrontato, in saggi e libri, i temi dell’identità femminile e del rapporto tra psicoanalisi, femminismo e cultura) e attivista del Movimento femminista, fin da giovane impegnata nella difesa delle donne maltrattate.

Le ceramiche, destinate al Museo della Ceramica, verranno presentate presso la sala conferenze di Palazzo Gavotti, sabato 12 novembre alle ore 16.30, con l’intervento di Alessandra Mottola Molfino che parlerà di musei e collezionismo.
Si tratta di opere realizzate nel XVII e XVIII secolo nelle manifatture savonesi, come quelle dei Salamone e dei Ferro, ereditate dai genitori, entrambi liguri, e precisamente di un Piatto reale (seconda metà XVII sec.) con decoro “istoriato barocco”, di un’Alzata polilobata a ringhiera, di una Zuppiera e di un Vassoio (seconda metà XVIII sec.) decorati  a “marmorino”, a “figuretti e paesaggini”, a  “uccelli e prezzemolo”. Una di queste riporta l’etichetta di antica appartenenza alle Collezioni d’arte di Sua Altezza Reale Emanuele Filiberto di Savoia, Duca di Aosta.

Alessandra Mottola Molfino – Dal 1973 al 1998 ha diretto il Museo Poldi Pezzoli di Milano. Dal 1998 al 2006 è stata direttore centrale della Cultura e Musei, Sport e Tempo Libero del Comune di Milano. Tra le attività svolte, è stata curatrice di numerose mostre e relatrice in convegni e conferenze, docente in corsi e seminari di museologia, autrice di numerose pubblicazioni, e ha collaborato con articoli e saggi ad enciclopedie, riviste, cataloghi e periodici specializzati. È membro della direzione dell’ICOM Italia. È stata Presidente nazionale di Italia Nostra dal 2009 al 2012.