Congresso Eap, confermato ad Amsterdam il Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa

I 3 giorni di lavoro dei rappresentanti dei Meeting inclusi nel Circuito Internazionale “Europe Athletisme Promotion” riunitisi ad Amsterdam per il 26° Congresso annuale hanno ratificato il calendario delle manifestazioni previste nel prossimo anno.
Un nuovo Meeting belga (Anversa) entra a far parte del Circuito inserendosi tra gli appuntamenti indoor, mentre non saranno inseriti in calendario per l’anno 2017 i Meeting di Riga, Pavia, Donnas ed Aosta.

Alcuni Meeting “a tema” quali l’inglese Hexham (dedicato alle prove multiple) e la portoghese Leiria (lanci), 2 riunioni specificatamente rivolte al settore giovanile (Biella e Aosta) e, complessivamente, 16 occasioni di incontro a livello internazionale, che si svolgeranno in 11 differenti Paesi Europei, sviluppando ulteriormente un progetto di crescita culturale e sportiva, dedicato non solo agli atleti “top” ma anche al movimento di base.

Il “29° Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa” è stato presentato dal Consigliere Delegato allo Sport del Comune di Celle Ligure Matteo Amenduni (supportato dal Vice Presidente Atletica Arcobaleno Giorgio Marrapodi) contestualmente all’impianto sportivo cellese che tornerà ad ospitare l’evento. Sono infatti in fase di avanzata esecuzione i lavori di restyling dello Stadio Olmo, grazie alla importante partnership con il Comune di Varazze che condividerà altresì lo sforzo organizzativo di questo qualificato evento sportivo.

La nuova pista dell’impianto cellese è già da oggi molto richiesta per la “ripartenza” degli stages primaverili che vedono ormai da anni la presenza di centinaia di atleti stranieri che sfruttano le locali strutture alberghiere nel periodo compreso tra i mesi marzo e maggio.
Tra i ritorni più graditi è in fase di definizione in questi giorni un accordo con alcuni Licei Sportivi svedesi, grazie alla spinta organizzativa del coach nazionale Urban Aruhn.

Il Meeting Arcobaleno 2017 si svolgerà il 5 e 6 luglio, sfruttando collegamenti con gli Enti locali del ponente e con l’impianto di Boissano, sede di un qualificato prologo dedicato ai lanci “lunghi”.