“A l’è voxe de popolo”: Govi al Teatro dell’Archivolto

Sabato 12 novembre alle ore 21 al Teatro dell’Archivolto si celebra la figura e il lavoro di Gilberto Govi con lo spettacolo A l’è voxe de popolo, proposto dalla Compagnia Teatrale Genovese Gilberto Govi con la regia di Andrea Carlini e l’allestimento scenico di Alessandro Genovesi.

Questa commedia in tre atti di Enzo La Rosa – autore del celebre Colpi di timone e negli anni ‘50 direttore del fortunatissimo giornale umoristico genovese Il Girarrosto – fu messa in scena dal grande comico genovese per la prima volta nel 1938. La trama, come spesso accade in questo tipo di spettacolo, si basa su un gioco di equivoci. Il personaggio originariamente interpretato da Govi, Fulgenzio Panzarasa, si trova ad essere considerato suo malgrado come una specie di Don Giovanni. Sorpreso più o meno accidentalmente con una distinta signora nascosta nel suo appartamento da scapolo, l’uomo finisce per scatenare l’imprevista ammirazione da parte di tutte le altre signore del condominio, con conseguenze comiche e rocambolesche a non finire.

La Compagnia “Gilberto Govi”, nata nel 1977 col consenso della signora Rina Gaione, moglie del grande attore genovese, ha un consolidato repertorio di commedie goviane, con particolare predilezione per quelle meno note, di cui non esiste una registrazione.

Con A l’è voxe de popolo la “Gilberto Govi” è stata premiata come miglior Compagnia dialettale in occasione della stagione teatrale Genova 2004 capitale europea della cultura. Lo spettacolo viene ora riproposto all’interno delle celebrazioni goviane legate al cinquantennale della scomparsa del fondatore del teatro dialettale genovese. In scena in questa nuova edizione ci sono Emanuela Bignami, Piero Campodonico, Paolo Cornacchia, Titti Gamalero, Luca Genovesi, Lorenzo Masu, Franco Oberti, Carlo Pasero, Bianca Podestà, Franco Testa, Daniela Verda.

Biglietti: intero 12 euro, ridotto over 65 e under 26 euro 10. info 0106592220 / 010412135