Riprendono i concerti all’Accademia Musicale di Savona

Riprendono i concerti all’Accademia Musicale di Savona, la seconda parte di stagione dopo il successo della parte primaverile. La stagione, che riprende il claim del “diritto alla musica”, vede impegnati i solisti dell’Orchestra cittadina, con a volte l’aggiunta di altri musicisti, come il caso di questo primo concerto coprodotto con lo storico festival torinese di Antidogma Musica.

Il programma, impreziosito da bellissime proiezioni, ci porta nel mondo delle colonne sonore, con esemplificazioni dai maggiori successi della storia del cinema. I solisti saranno Silvana Silbano, mezzosoprano, la giovane savonese Elena Bacchiarello al clarinetto e al sax contralto, Claudio Gilio alla viola e Luigi Giachino al pianoforte.

I contenuti del concerto sono spiegati dall’ideatore, Luigi Giachino: “La voce come strumento evocativo di sensazioni profonde, è sempre stata un elemento importante nella musica da film. Una storia si racconta anche attraverso il commento musicale che, come notava Pasolini, consente al Cinema di acquisire una terza dimensione. In più la voce offre al compositore la possibilità di umanizzare la propria musica e di collegarla alle immagini in modo più efficace. Il programma proposto ripercorre alcune tappe fondamentali di questo meraviglioso processo: dal Filmopera al Musical, dove il canto è evidentemente protagonista, a brani vocali poi affermatisi autonomamente come Moonriver, I will always love you o Skyfall, fino a utilizzi del mezzo vocale specificamente filmici a firma morriconiana. Un processo godibile e profondo che permette di apprezzare appieno l’importanza del vocal side del Cinema”

Quindi tra gli autori ci saranno Ennio Morricone, Henry Mancini, Nino Rota, Andrew Lloyd Webber, Elton John, Alan Silvestri, Gioachino Rossini, Georges Bizet e molti altri, in trascrizioni di Luigi Giachino.

La serata, come sempre, darà inoltre la possibilità ai giovani studenti dell’Accademia di esibirsi, nell’intermezzo di ogni concerto. Al termine, un rinfresco. La stagione è resa possibile dal Comune di Savona, dal Ministero per i Beni Culturali e dall’Associazione Ferrato.