Albenga, “il bilancio partecipativo diventa realtà”

Albenga. Approvato dalla maggioranza in consiglio comunale con l’aggiunta del voto favorevole del consigliere del M5stelle Francesco di Lieto, che ha speso parole di “apprezzamento al sindaco Giorgio Cangiano per una delibera che va nella direzione della partecipazione diretta dei cittadini alle scelte amministrative”, la delibera passa e viene approvata mentre le minoranze presenti in aula si astengono.

Il passaggio in consiglio comunale che segue quello dell’approvazione in giunta del 11 agosto “porta a compimento il percorso che rende effettivo nel comune di Albenga , primo in Liguria, il diritto alla partecipazione attraverso la sperimentazione del processo del Bilancio Partecipativo”; particolarmente soddisfatta l’assessore al Bilancio Paola Allaria: “si tratta di una delibera che questa amministrazione ha fortemente voluto, l’imput è pervenuto dal Forum Diritti e Libertà, guidato da Roberto Meloni, noi lo abbiamo accolto e recepito e ora abbiamo approvato il progetto che è in fase sperimentale, perché è la prima volta in tutto il territorio ligure dove si sperimenta un progetto di bilancio partecipativo. Una forma di democrazia partecipata che consente al cittadino di essere parte attiva nel processo decisionale dell’amministrazione, un modo diverso di concepire il rapporto tra cittadino ed ente locale”.

“Quest’anno abbiamo individuato e stanziato la somma di 30.000 euro nel bilancio che potrà essere incrementata nel corso dei successivi bilanci che è anche il riconoscimento della partecipazione dei cittadini alla vita politica e sociale come un valore irrinunciabile. Abbiamo già fatto alcuni incontri con le varie Consulte riscontrando interesse e grande partecipazione e si svilupperà in tre fasi, partendo dall’informazione con incontri e dibattiti con i cittadini. In questi incontri saranno distribuite le schede di partecipazione dove i cittadini potranno proporre opere o iniziative e votarle tramite la scheda di partecipazione cartacea o online scaricabile dal sito istituzionale. Una volta scrutinata, sulla base delle proposte, saranno i cittadini a votare i progetti e sulla base dell’esito l’amministrazione darà esecuzione al progetto prescelto dai cittadini”, conclude l’assessore Allaria.