Al Chiabrera la premiazione del “Cronin”

Si svolgerà sabato 5 novembre alle 16,45 presso il Teatro Chiabrera di Savona la premiazione della nona edizione del Premio Cronin, concorso letterario riservato ai medici-scrittori.

Il premio, ideato e promosso da Marco Lovisetti, ormai noto in tutta Italia, ha visto, quest’anno, una partecipazione record di medici-scrittori. Sono stati ben centoventi i candidati e le due giurie (quella per la poesia presieduta da Adriano Sansa e quella per la prosa diretta da Felice Rossello) hanno lavorato duramente per giungere al verdetto finale.

Nella sezione poetica ha prevalso Girolamo Meneghesso di Conselve (Padova) con il componimento intitolato “Le belle donne”. Dietro di lui, Silviano Fiorato di Genova con “La soglia” e Carmela Pregadio di Seveso con “Quante cose ci perdiamo nella vita”.
Nella sezione riservata alla prosa l’ha spuntata Roberto De Rosa di Cessalto (Treviso) con il racconto “Ordinary people”, seguito da Salvatore Vitiello di Torre del Greco con “Marcinelle” e da Valentina Rossella di Napoli con “Gennarino e la ‘sua’ musica”.

Nel corso del pomeriggio, presentato da Ferdinando Molteni, ad ingresso libero, saranno presentati i vincitori e le giurie, lette le poesie vincitrici e frammenti tratti dai racconti. Le letture saranno a cura dell’attrice Donatella Francia.

Prevista anche l’esibizione del quindicenne pianista dell’Accademia musicale “Ferrato-Cilea” Giorgio Berardinelli, che proporrà pagine di Schubert.
Ospite d’onore della premiazione sarà Alfredo Anzani, clinico illustre e, da molti anni, figura di spicco nell’ambito dei temi etici legati alla pratica medica.