Cambia il volto del porto di Andora

In Consiglio comunale la variante al piano particolareggiato del Porto di Andora, “più turistico e funzionale” |

È partito il primo lotto del Piano particolareggiato del porto di Andora, la cui variante sarà questa sera presentata in Consiglio Comunale. Gli operai della ditta incaricata, sono già al lavoro per realizzare il marciapiede che permetterà di collegare la passeggiata a mare alla zona di Pinamare. Questo è l’unico lotto mantenuto e confermato anche nel nuovo piano.

Al vaglio del Consiglio andrà quindi un nuovo progetto, con opere per  circa  15 milioni di euro, con cui l’amministrazione Demichelis vuole ridisegnare l’estetica dell’approdo, per renderlo più attraente per i turisti e diportisti, fornendo spazi moderni e funzionali a tutti gli operatori privati e pubblici che vi lavorano.
Un progetto che è in linea con l’attuale contesto economico, preso atto che la gara per la realizzazione  del Piano particolareggiato del porto, con opere per 40 milioni di euro, approvato nel 2010, è andata deserta, non trovando alcun imprenditore disposto ad investire.

“Con soluzioni intelligenti si può fare di più rispetto alle irrealizzabili opere faraoniche che sarebbero rimaste sulla carta. Andora potrà avere un porto più turistico e funzionale grazie ad un progetto economicamente attuabile. La variante offre soluzioni alle problematiche sollevate dagli operatori e dai diportisti, è in sintonia con l’attuale momento economico ed è concepito in lotti funzionali e successivi che lo rendono realizzabile – spiega il sindaco Mauro Demichelis – Inoltre, abbatte i volumi edilizi previsti, e propone un basso impatto ambientale, con strutture poco impattanti e rivestite di legno e in materiali tipici della  bio-edilizia, dotati di pannelli fotovoltaici e solari.”.

L’approdo turistico avrà una nuova viabilità. Sarà caratterizzato da un’area pedonale, dai colori mediterranei, con una zona commerciale disposta in tre blocchi. Avrà una zona eventi per ospitare manifestazioni fieristiche e di spettacolo.

È previsto un nuovo posizionamento del cantiere navale per dare respiro alla banchina, oggi interrotta dalla zona manutenzioni, anche grazie ad una moderna area di alaggio con un travel lift per posizionare le barche in acqua. Saranno migliorati i servizi ai diportisti e valorizzate le cale.

Prevista una rimessa a secco per piccole imbarcazioni, mentre di fronte all’area dove attraccano i pescherecci, ogni pescatore  avrà a disposizione, un’unità attrezzata con magazzino, servizi igienici, cella frigo e un’area destinata alla vendita diretta. Una parte distinta sarà riservata agli uffici Ama, alla Delegazione di Spiaggia con magazzini, parcheggi riservati e l’appartamento per il Comandante.

L’approdo sarà servito da un park con posti auto che andranno ad aggiungersi a quelli scoperti. Chi realizzerà il progetto potrà mettere a profitto per un periodo l’affitto dei negozi.