Cresce la vendita di auto in provincia di Savona e in Liguria

In crescita il mercato delle quattro ruote in provincia di Savona e in Liguria |

Il 2016 è un anno di consolidamento per il mercato automobilistico, con prime immatricolazioni e passaggi di proprietà in rialzo in tutta Europa. All’interno di questo scenario più ampio, le realtà regionali e provinciali italiane contribuiscono sensibilmente al buon andamento del settore: i dati precisi vengono rilasciati dall’ACI soltanto alcuni mesi dopo la fine dell’anno in corso, ma quelli sull’andamento nazionale sono disponibili di mese in mese.

SETTEMBRE POSITIVO — Il mercato delle quattro ruote, nel settembre 2016, conferma le buone notizie per chi ha intenzione di vendere un’auto. Si tratta dell’ennesimo mese in rialzo, dopo un 2015 già molto positivo: le nuove immatricolazioni in ItaAlia sono cresciute del 17,4% su base annua, poco più dei passaggi di proprietà che hanno coinvolto macchine usate. Il PIL stenta ancora a decollare, ma gli ordinativi di beni durevoli a quanto pare stanno già vivendo un’espansione che segue il periodo di crisi vissuto a cavallo del 2010.

La maggiore propensione all’acquisto di automobili nuove è dovuta, oltre ad un numero interessante di proposte sul mercato, anche all’anzianità del parco veicoli: durante gli anni di crisi gli acquisti sono diminuiti sensibilmente, dunque adesso si sta verificando una controtendenza per sostituire le auto più attempate.

LIGURIA, NESSUNA ECCEZIONE – La Liguria è una regione in cui Il commercio è da sempre un’attività molto sviluppata. Il buono stato globale dell’economia, in questo territorio, ha permesso di espandere il trend di crescita del 2015: anche se non sono ancora disponibili i dati precisi, si può considerare che con grande probabilità questi saranno superiori alla media nazionale. Già l’anno passato era stato positivo per il settore: +4.56% in quanto a veicoli usati e addirittura +15.20% per le nuove immatricolazioni rispetto al 2014, che si può considerare l’ultimo anno ancora segnato dai postumi della crisi economica.

Non vi sono ragioni apparenti per un calo del trend rialzista per l’anno in corso, anche se è verosimile un leggero allargamento del divario tra auto nuove e passaggi di proprietà: il motore dell’economia regionale, ovvero il turismo, continua a vivere una significativa ripresa, dunque l’ulteriore miglioramento delle finanze dei cittadini potrebbe spingerli di più verso le prime immatricolazioni.

IL MERCATO DI SAVONA — Anche se la conformazione del territorio regionale pone sicuramente il capoluogo, Genova, al centro degli scambi economici, anche nelle province rimane alta la domanda di automobili. Soprattutto la provincia di Savona, che ha vissuto un forte ritorno del turismo nella stagione estiva, ha fatto riscontrare dei numeri molto interessanti: le automobili usate si limitano a far segnare un +3.26% che sottoperforma la media regionale, ma in quanto a prime immatricolazioni il 2015 è stato un anno da +21.25% su base annua. Anche per quanto riguarda Savona, poi, l’outlook rimane molto positivo, anche se i dati esatti verranno rilascaiti durante il corso del 2017.