Alzheimer… più è strano più ne parliamo

A Villanova d’Albenga un incontro sull’Alzheimer per aiutare a riconoscere i primi sintomi della malattia |

Il salone dei Fiori di Villanova d’Albenga ospita un momento di approfondimento sull’Alzheimer, la malattia in costante crescita che colpisce indistintamente giovani ed anziani.

Domenica 16 ottobre, alle 15, l’Associazione Famiglie Malati Alzheimer del Ponente Savonese, in collaborazione con il Comune di Villanova d’Albenga, organizza l’incontro “Alzheimer… più è strano più ne parliamo”, con la partecipazione di Tiziana Tassinari, primario del reparto di Neurologia dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

“Con questa iniziativa si rafforzano le attività dell’amministrazione comunale per riconoscere ed approfondire malattie che silenziosamente colpiscono un gran numero di persone – dichiara il consigliere con delega alla salute Martina Fera -. Il morbo di Alzheimer è una malattia degenerativa del cervello caratterizzata da un decadimento progressivo delle funzioni cognitive e della memoria, della quale non si conoscono con esattezza le cause, ma gli effetti a dir poco devastanti che colpiscono le persone che quotidianamente si prendono cura dei malati. L’obiettivo dell’incontro è quello di aiutare la popolazione a riconoscere i primi sintomi della malattia in modo da intervenire tempestivamente con le cure mediche adeguate e far conoscere l’associazione radicata da anni sul territorio in grado di dare un supporto ai familiari che assistono un proprio caro. Ma non solo. Il Comune di Villanova d’Albenga, sensibile a queste lodevoli iniziative, si è reso partecipe di futuri progetti che l’Associazione intende creare per proseguire i suoi obiettivi”.

Alle 17, l’incontro proseguirà con lo spettacolo teatrale “La strana malattia” scritto, diretto e interpretato da Gloria Bardi. Dopo aver ottenuto il premio speciale FITA 2013 della giuria per il Teatro di Impegno Civile, la Compagnia “Gli amici di Babouche”, metterà nuovamente in scena uno spettacolo struggente ed emozionante, in grado però di informare senza appesantire e tradire lo spirito del teatro.

Ingresso libero. Eventuali offerte saranno devolute ad AFMAponentesavoneseONLUS.