Ottobre De Andrè, “Ma lassù mi è rimasto Dio”

Albenga. Concerto nella Chiesa sconsacrata di San Lorenzo in piazza Rossi |

Prosegue ad Albenga Ottobre De Andrè, la manifestazione organizzata dai Fieui di caruggi a favore della Comunità di San Benedetto al Porto. Archiviato il successo del Gran Concerto per don Gallo con protagonisti Amedeo Minghi, Enrico Ruggeri, Giorgio Conte, l’Orchestra Bailàm e tanti altri validi musicisti, il prossimo appuntamento è sabato 15 ottobre alle ore 17,00 nella Chiesa sconsacrata di San Lorenzo in piazza Rossi con “Ma lassù mi è rimasto Dio”.

“Abbiamo scelto questo titolo, tratto dalla canzone Io vagabondo dei Nomadi –spiegano i Fieui di caruggi – perché vogliamo sottolineare come molti cantautori dichiaratisi atei o non religiosi evidenzino poi nelle loro opere una religiosità assai profonda”.

L’ambientazione è molto suggestiva, in quanto la Chiesa di San Lorenzo, pur sconsacrata, mantiene tutte le caratteristiche del luogo sacro: altare, coro ligneo, navate … I fieui vi porteranno la musica di Fabrizio De Andrè (e non solo) grazie ai Gente de ma’ (Roberto Frazzetto e Pino Caratozzolo). Il cantautore genovese Renzo Bonissone e il giovane talento ingauno di Roberta Monterosso impreziosiranno il pomeriggio. Letture a cura di Carla Migliardi e degli stessi fieui di caruggi. Ingresso libero.

Prosegue intanto con successo nelle sale del Museo La civiltà dell’olivo la mostra “Bocca di rosa e altre storie” a cura della Zerovolume.