Savona, I Solisti Laudensi aprono la Stagione Cameristica dell’Associazione Musicale Rossini

Giovedì 13 Ottobre alle ore 21, nella nuova location savonese alle Officine Solimano (Sala Cattivi Maestri), concerto inaugurale della Stagione Cameristica 2016/2017 dell’Associazione Musicale Rossini giunta alla sua XXI^ edizione.

Si esibiranno I Solisti Laudensi, quintetto d’archi leader nell’esecuzione del barocco trascritto dai compositori del 900 storico. In programma pagine che coprono l’intero arco settecentesco, spaziando da autori protagonisti della prima metà del secolo (Vivaldi, Telemann,) a figure come Boccherini e Mozart, rappresentanti della stagione del classicismo.

Il concerto si apre con una sinfonia in un solo tempo di Boccherini, dai tratti virtuosistici e ad imitazione di grande orchestra, mentre di Vivaldi sarà eseguita la sinfonia del melodramma eroico pastorale “Dorilla in Tempe” che si distingue dalle altre opere vivaldiane, per l’ utilizzo del tema tratto dalla celeberrima “Primavera” delle quattro stagioni.
Tra i due brani trova posto la Suite in sol minore BWV 1070, lavoro che l’odierna musicologia tende ad assegnare non a Bach padre, ma al figlio Wilhelm Friedemann.

Il concerto per viola di Telemann, composto tra il 1716 ed il 1721 per le esecuzioni musicali al castello di Frauenstein, è il primo concerto per viola del quale si abbia notizia. Si articola in quattro movimenti, secondo il modello formale della sonata da chiesa italiana.

Il divertimento (quello di Mozart in fa maggiore fu scritto insieme ad altri due nel 1772), fu una forma musicale in voga sino a tutto il XVIII secolo: spesso i divertimenti venivano commissionati ai compositori da nobili o ricchi borghesi per celebrare una laurea, un matrimonio, o una promozione lavorativa.