Civico Museo Archeologico di Savona, affidamento prorogato un mese

“Una situazione delle casse comunali drammatica, quella che abbiamo trovato al nostro insediamento, ci ha obbligato a un piano di rientro pluriennale e ci impone, purtroppo, scelte dolorose e drastiche revisioni nelle spese”. Così il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, a commento della decisione assunta dalla Giunta Comunale, che ha dato mandato agli uffici competenti di prorogare l’affidamento della gestione del Civico Museo Archeologico all’Istituto Internazionale di Studi Liguri sino al 31 ottobre, nelle more della predisposizione del piano di Riequilibrio finanziario in corso di predisposizione che, come richiesto dalla Corte dei Conti, imporrà una rigorosa revisione dei servizi culturali.

“In questa fase, l’Amministrazione non può effettuare impegni di spesa sul Bilancio 2016 che non riguardino la spesa obbligatoria strettamente necessaria e indispensabile al perseguimento delle finalità istituzionali e dal cui mancato sostenimento possano scaturire pregiudizi per l’Ente”,
spiega il Sindaco.

La gestione del Civico Museo Archeologico era stata affidata in proroga tecnica all’Istituto di Studi Liguri sino al 30 settembre, nell’attesa della pronuncia definitiva del Consiglio di Stato in merito
all’aggiudicazione della gara bandita nel 2015; il Consiglio di Stato ha fissato l’udienza a gennaio 2017.

“Le disposizioni subentrate in relazione al Piano di Riequilibrio Finanziario impattano oggi in particolare sui servizi per i quali l’impegno di spesa non sia stato assunto precedentemente. Si è ritenuto opportuno assicurare in ogni caso una proroga tecnica del servizio fornito dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri per la durata di un mese, nelle more della programmazione di azioni da porre in atto per rispettare la Procedura di riequilibrio finanziario”, conclude il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.