Albisola, il segretario del Pd Andrea Toso tira le somme del secondo anno di mandato

Lunedì sera si è tenuta – presso il Circolo di Corso Ferrari – l’Assemblea degli iscritti del PD di Albisola Superiore, alla quale erano presenti anche l’on. Franco Vazio e l’ex assessore del comune di Savona Isabella Sorgini. Tra i vari punti all’ordine del giorno, il segretario Andrea Toso ha tirato le somme del secondo anno di mandato. Primo punto trattato nella relazione è stato attinente alle iniziative rivolte alla cittadinanza “L’anno 2015-2016 – afferma Toso – ha visto sul nostro territorio lo svolgersi di 5 iniziative pubbliche attinente temi diversi (Immigrazione, Pubblica Amministrazione, Forma Partito, Agricoltura, Politiche Sociali). Il progetto del “Novembre Democratico” nato nel primo anno di questa Segreteria si è trasformato in un calendario del comprensorio levantino che ha visti impegnati anche il circolo di Celle Ligure;  e i Giovani Democratici delle Albisole. Nella prossima stagione diamo per scontato di allargare tale calendario di eventi anche ad Albissola Marina e magari a Varazze”.

Altro tema centrale della relazione è stato il Referendum Costituzionale. A tal proposito il Segretario Albisolese è netto nella sua posizione: “A novembre ci sarà un referendum costituzionale che, a mio avviso, non dovrà essere gestito come una contrapposizione tra il governo e il resto del mondo, bensì, come un confronto in merito al tema centrale del quesito organizzando iniziative in comune con chi non la pensa come noi essendo consapevoli di avere persone, nel nostro partito, autorevolmente competenti e pronte ad un confronto pubblico sul tema”.

Un altro risultato che Toso mette in luce è relativo al lavoro del gruppo consigliare “Insieme per Albisola” a cui riconosce “una collaborazione leale e frequente”. Tra le sfide per l’autunno Toso delinea come fondamentale la calendarizzazione di una campagna di ascolto degli albisolesi: “Nelle ultime elezioni amministrative abbiamo capito, forse, che la gente è stufa di essere interpellata solo in prossimità delle scadenze elettorali. Pertanto a fine settembre partirà con scadenza magari mensile una serie di incontri nei quartieri, con le categorie, con gli operatori del sociale per costituire la base per l’Albisola del domani. Alla tornata scorsa si è rimproverato al Pd di arrivare in affanno, all’ultimo minuto alla ricerca di idee e di persone. Non dobbiamo fare lo stesso errore: riprendiamo come compito per l’estate le nostre linee guida del 2013 e modifichiamole nell’ottica dei problemi economici e sociali che vive Albisola e poi partiamo per questo percorso di ascolto. Qui magari troveremo persone competenti e disposte a mettersi in gioco”.