Ddl di riforma del trasporto pubblico, Pucciarelli: «abbiamo rimediato agli errori della giunta Burlando e confermato il fondino”

Regione Liguria. Questa mattina la III Commissione Attività produttive, Cultura, Formazione e Lavoro, presieduta da Stefania Pucciarelli (Lega Nord Liguria-Salvini) ha approvato il Disegno di legge “Modifiche alla legge regionale 7 novembre 2013 (Riforma del sistema pubblico locale )” con il voto favorevole della maggioranza di centrodestra e quello contrario della minoranza (Pd, Movimento 5 Stelle, Rete a Sinistra)

Come spiega Pucciarelli, il testo prevede innanzitutto il superamento del Bacino Unico, per il trasporto su gomma, inserito dalla passata giunta nella vecchia legge, ma che è stato impugnato dalle Aziende attualmente esercenti il servizi di trasporto pubblico e successivamente dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. «In primo luogo abbiamo rimediato ai clamorosi errori commessi dalla giunta Burlando», dice il consigliere, spiegando che con il nuovo testo prendono vita i Bacini provinciali ed i relativi Enti di Governo: Città Metropolitana di Genova ed Enti di Area Vasta per Imperia, Savona e La Spezia A loro spetta la funzione di gestione del trasporto, tra cui le procedure di affidamento del servizio. La Regione mantiene il ruolo di controllo su tutto il sistema pubblico regionale. Le gare per l’affidamento del servizio riguarderanno singolarmente i diversi bacini.

Pucciarelli sottolinea che a Filse viene affidato l’incarico di chiudere l’ Agenzia regionale ATPL Liguria Spa e di effettuare le procedure per l’attuazione dell’intervento straordinario di efficientamento del servizio, attraverso il cosiddetto Fondino per l’esodo (prepensionamento) del personale dipendente.

«Ritengo che la conferma del fondino, per un importo pari a dieci milioni di euro per dieci anni, abbia un’importante valenza sociale, di garanzia per i lavoratori» afferma Pucciarelli, ricordando che il processo di riforma del trasporto sarà portato avanti anche grazie ad un Tavolo al quale parteciperanno tutte le parti coinvolte. Non sono previsti compensi per i partecipanti.

Prevista, infine, l’entrata in vigore del sistema di bigliettazione automatica.