Archi all’Opera: concerto all’alba sul Molo Thor Heyerdahl

Andora. La visione del sorgere del sole, accompagnata dalla musica di un quintetto d’archi del Teatro Carlo Felice. “Concerto all’alba” è un’iniziativa del Comune di Andora, in collaborazione con l’ensemble Archi all’Opera, formata da musicisti del Teatro genovese, che si svolgerà domenica 24 luglio, sul Molo Thor Heryerdahl,  alle ore 5.30 di mattina. L’ingresso è libero.

I musicisti si posizioneranno al fondo del molo, sito nella zona di levante della passeggiata a mare di Andora, dove sarà allestita una piccola arena con le sedie. Un palcoscenico unico affacciato sul mare e sull’orizzonte.

Un concerto fuori dal comune che, in uno scenario davvero suggestivo, offre a residenti e turisti una proposta culturale di alta qualità: la suggestione di un spettacolo naturale, come il sorgere del sole, sarà accompagnata ed enfatizzata da una scelta mirata di brani, tutti tratti dal repertorio classico con musiche di Ravel, Debussy, Grieg, Prokofiev, Vivaldi, Mandelssohn.

 “Invitiamo tutti a partecipare a questo evento musicale ospitato in una delle zone panoramiche più belle di Andora – ha detto Maria Teresa Nasi, assessore alla Cultura del comune– Saremo insieme protagonisti di un tributo alla bellezza: quella della musica proposta dai valenti musicisti del Carlo Felice  e quella dello spettacolo naturale offerto dall’esplosione graduale dell’alba che illuminerà  il nostro splendido litorale”.

“Archi all’Opera” è un ensemble di rappresentanza ed ambasciatore del Teatro Carlo Felice presso le massime istituzioni concertistiche nazionali e della Liguria, nato su iniziativa dei professori Pierdomenico Sommati e Marco Ferrari al violino, Giuseppe Francese alla viola, Giulio Glavina al violoncello, Elio Veniali al contrabbasso, che per il concerto all’alba si onoreranno della collaborazione del collega primo fagotto solista Luigi Tedone.