Guardia Costiera, l’Ammiraglio Pettorino visita il ponente savonese

Oggi, 18 luglio, l’Ammiraglio Ispettore Giovanni Pettorino, Direttore Marittimo della Liguria, Comandante della Capitaneria e del porto di Genova e –anche- Commissario dell’Autorità portuale, ha effettuato una visita all’Ufficio Circondariale marittimo di Loano-Albenga.

Durante la visita l’Ammiraglio ha voluto visionare le varie strutture portuali presenti nel litorale di giurisdizione del Comando di Loano-Albenga, competente da Loano ad Andora, e conoscere le attività di maggior rilievo in tema di soccorso in mare, tutela della sicurezza della navigazione e della balneazione, di tutela ambientale e delle risorse ittiche. Inoltre sono stati analizzati i dati in tema di: emanazione di Ordinanze di sicurezza in mare, rilascio delle patenti nautiche, di iscrizione e trascrizioni dei registri delle unità da diporto e della pesca, nonché dei movimenti della gente di mare.

Il Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera, infatti, svolge quotidianamente lungo gli 8000 km di coste nazionale le funzioni attinenti al mare e al litorale di vari Ministeri: delle Infrastrutture e Trasporti, dell’Ambiente e delle politiche agricole, forestali e pesca. Ulteriori sono le funzioni di concorso con altri Ministeri come quello dei Beni Culturali; nel nostro territorio è nota la collaborazione con la Soprintendenza archeologia Liguria nell’ambito del progetto di valorizzazione del contesto archeologico subacqueo ingauno che ha portato alla nascita di un polo di immersioni che registra oltre 4600 presenze l’anno tra la Gallinara e le navi romane Albenga A e Albenga B.

L’Ammiraglio ha personalmente effettuato una ricognizione del litorale dal mare a bordo dell’unità specializzata per le funzioni SAR (search and rescue – ricerca e soccorso) dislocata nel porto di Loano. La motovedetta CP 863, costruita per poter navigare con ogni condizioni di mare, è al servizio della collettività h24 tutti i giorni dell’anno.

In Alassio, l’Ammiraglio ha incontrato il Sindaco Enzo Canepa alla presenza del Tenente di Vascello Alessandro Guerri, del Luogotenente Lufrano, dell’Ispettore Parrella, del CLC Cerruti, presidente del porto Luca Ferrari e già medaglia d’oro al valor di marina per l’intervento in occasione del sinistro della nave HAVEN. Nell’occasione l’alto rappresentante dell’Autorità marittima e il primo cittadino di Alassio hanno avuto un confronto sulle principali tematiche di rilievo marittimo e demaniale riguardanti la Baia del Sole e hanno concordato sull’opportunità di proseguire nello sforzo congiunto per dare risposte sinergiche alle esigenze di sicurezza e di tutela che emergono dal territorio e dalla Comunità. Consapevolezza rafforzata dall’assoluto rilievo che il mare e il litorale rivestono per il nostro territorio.

L’Ammiraglio, in tutti i suoi incontri, ha assicurato il massimo impegno della Guardia Costiera, dei suoi uomini e dei suoi mezzi, per contribuire a rendere sicura e corretta la fruizione estiva del litorale.
Ricordiamo che, in caso di pericolo in mare o sul litorale, la Guardia Costiera può essere allertata, 24 ore al giorno, tramite il numero gratuito 1530 o via radio sul canale VHF 16.