Farmaci PHT Liguria, Melis (M5S): “Regione rinnovi distribuzione diretta o rischia danno erariale”

“Rinnovare l’accordo per la distribuzione diretta dei farmaci PHT in Liguria”. Lo ha chiesto Andrea Melis, portavoce del MoVimento 5 Stelle Liguria, con una lettera indirizzata all’assessore alla Sanità Viale, ricordando l’imminente scadenza della convenzione per la consegna dei farmaci direttamente in ospedale.

“Si tratta di un modello virtuoso che, ovunque sia stato utilizzato ha garantito un notevole risparmio di soldi pubblici, come ha rilevato anche la Corte dei Conti – osserva Melis – Solo nell’ASL 1 imperiese, la distribuzione diretta dei farmaci PHT ha permesso di risparmiare oltre 16 milioni di euro per l’anno 2014”.

“La distribuzione diretta di questi farmaci – aggiunge il portavoce pentastellato – permette anche di includere gli ambulatori e i consultori, contestualmente alle regolari visite di controllo, evitando inutili intermediazioni e l’inevitabile sovrapprezzo della vendita ‘a scatola’ in farmacia”.

“Con l’effetto combinato della determina Aifa del 2 novembre 2010 e dell’articolo 3 della legge 405/2001, la Regione è tenuta a scegliere il metodo di distribuzione dei farmaci più economico, senza gravare ulteriormente sul sistema sanitario nazionale – conclude Melis – In caso contrario, la Regione rischia di andare incontro a conseguenze pesanti sul piano economico e incorrere addirittura in un possibile danno erariale”.