Ariston Andora, ordinanza del sindaco per la recinzione dell’ex complesso turistico

Andora. Il sindaco di Andora Mauro Demichelis ha emesso un’ordinanza con cui ingiunge ai proprietari di recintare l’area dell’ex complesso Ariston e del cantiere di levante, per renderla inaccessibile a tutela della pubblica e privata incolumità e sicurezza.

Il provvedimento, a seguito di un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi dagli uffici SUE e SUAP del Comune, che ha verificato che la zona ove si stanno svolgendo i lavori di bonifica e dove la proprietà ha terminato l’abbattimento di tutte le casette poste sotto la pineta e lungo la sponda del torrente Merula, risulta essere accessibile e pericolosa per la presenza di rifiuti e di edifici pericolanti.

La proprietà dovrà realizzare una recinzione che vada a chiudere provvisoriamente l’area, in attesa di realizzarne una definitiva.

“Un provvedimento a tutela della sicurezza pubblica e necessario perché, malgrado non vi siano più rifugi in muratura e casette di legno, sono stati segnalati tentativi d’ingresso, anche da parte di persone che cercavano di stoccare qui la merce destinata al commercio abusivo. La zona, che ora è un vero proprio cantiere, deve essere resa inaccessibile anche dalla spiaggia– spiega il sindaco Mauro Demichelis – La soddisfazione nel vedere che la pineta si avvia alla definitiva bonifica, non deve far abbassare l’attenzione sul controllo e sulla tutela della sicurezza”.