Per l’Istituto Don Bosco di Alassio, tre ragazze da 100 (e una da lode…)

Nella foto (da sx a dx): Fiammetta Marino, Ottavia Guidarini e Giulia Casiraghi

Si sono conclusi anche al Don Bosco di Alassio gli Esami di Stato negli indirizzi Scientifico, delle Scienze Umane e Linguistico. Tre sono state in tutto le eccellenze da 100: due al linguistico (Giulia Casiraghi ed Ottavia Guidarini) ed una allo scientifico (Fiammetta Marino) che ha conseguito la lode della Commissione.

“La prima sensazione provata nel vedere l’esito finale dell’esame è stata grande soddisfazione” dichiara la “centista da lode” Fiammetta Marino, “dietro questo risultato si cela un lungo percorso, caratterizzato da passione, sforzi e sacrifici riservati allo studio”. Fiammetta si iscriverà all’università e desidera approfondire le materie che più ha amato in questi anni, “ma la scelta non è facile e per questo motivo sto ancora riflettendo e prendendo in considerazione diverse facoltà per poter essere sicura di fare la scelta migliore per il futuro”.

“Il 100 è stato il traguardo più sperato e sudato di tutti i cinque anni delle superiori” afferma emozionata Giulia Casiraghi “per la prima volta posso dire di essermi sentita soddisfatta di me stessa e aver visto svanire tutti quei momenti bui, i sacrifici, lo svegliarsi la mattina troppo presto e l’addormentarsi troppo tardi”. A fine settembre Giulia inizierà a studiare Scienze del turismo: marketing e management all’Università.

Un futuro nelle Biotecnologie è invece quello che sogna Ottavia Guidarini: “La scuola è stata per me davvero magistra vitae, perché oltre i voti, ho avuto modo di sviluppare bellissimi rapporti umani che sono riassunti nel migliore dei finali possibili per me. Sono fiera di ciò che ho fatto e penso che sia il punto di partenza di una nuova vita, ancora misteriosa e tutta da scoprire”.