Andora, per un giorno un Luna Park senza barriere per i disabili

Andora. Qualche brivido di paura e molti sorrisi, questa mattina per gli ospiti disabili della Fondazione Sacra Famiglia di Andora e Pietra e dell’Anfass di Imperia, accolti dal Luna park che ha messo a loro disposizione le giostre per l’intera mattinata.

Un evento speciale, in cui hanno scoperto i nuovi e spettacolari giochi del luna park di Andora, fra i più grandi ed attrezzati del ponente, che ha cercato di adattare anche le giostre più spettacolari alle esigenze dei disabili che hanno potuto salire sugli autoscontri, sulla giostra catene, sui toboga ed anche sulle attrazioni più veloci.

Ad accompagnargli, come tradizione, il sindaco di Andora Mauro Demichelis, affiancato quest’anno, per la prima volta, da Patrizia Nattero, Presidente del Consiglio Comunale di Alassio, ente che collabora con le associazioni che assistono i disabili con il progetto del bar della Biblioteca civica Non uno meno.

“Si tratta ormai di un appuntamento fra amici quello con questi ragazzi e con gli operatori che li assistono, fatto di un entusiasmo contagioso che rende ancor più bella questa iniziativa che è importante, perché grazie alla grande disponibilità dei giostrai, regala una giornata speciale a persone a cui sarebbe precluso questo tipo di divertimento”  dice il primo cittadino di Andora.