Lucia di Lammermoor: a Savona ecco la Follia!

L’orgoglio, la rabbia, la sete di potere: qui è il mondo maschile. Poi l’amore di Lucia, che è un universo a parte. Poi ancora la follia, inevitabile conseguenza di inganni e giochi perversi: la follia si insinua, poi si incarna, agisce. Lucia, innamorata, ora è folle e uccide. Solo così l’amore per Edgardo è salvo. “Lucia arriva in scena con il cadavere di Arturo, ma per lei questo morto diventa in una proiezione psicologica il simbolo del suo amore per Edgardo. Tutta la scena (come dimostra la musica) è piena d’amore” (Henning Brockhaus).

Lucia di Lammermoor, dramma tragico in due parti di Salvatore Cammarano dal romanzo The bride of Lammermoor di Walter Scott. Musica di Gaetano Donizetti.
L’opera va in scena alla Fortezza del Priamàr giovedì 14 e sabato 16 luglio, ore 21.15. Anteprima Adotta un nonno martedì 12 luglio, ore 21.15.

Cast: Simone Alberghini (Enrico), Gilda Fiume (Lucia), Matteo De Sole (Edgardo), Marco Ciaponi (Arturo), Enrico Iori (Raimondo), Elena Traversi (Alisa), Raffaele Feo (Normanno). Direttore: Sebastiano Rolli; Regia: Henning Brockhaus ripresa da Valentina Escobar; Scene: Benito Leonori da Josef Svoboda; Costumi: Patricia Toffoluti; Luci: Henning Brockhaus; Coreografie: Valentina Escobar.
Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova. Coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Modena, Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Teatri di Reggio Emilia, Teatro Regio di Parma, Teatro dell’Opera Giocosa di Savona. Allestimento Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi.