Andora e Alassio unite per la 6° tappa del Giro d’Italia Rosa di ciclismo

Andora. Dopo il Giro d’Italia 2015 e l’EXPO, Andora ed Alassio tornano a lavorare insieme, ospitando la sesta tappa del 27esimo Giro d’Italia Rosa di ciclismo che, giovedì 7 luglio, partirà dal centro di Andora e traguarderà ad Alassio in località Madonna della Guardia. Si tratta un evento di importanza internazionale che sarà anche una preziosa occasione di promozione turistica del comprensorio.

Andora ed Alassio, puntano sullo sport d’eccellenza per presentarsi come comuni amici dello sport dove, grazie a strutture adeguate, condizioni climatiche ideali e caratteristiche del territorio, si può fare attività sportiva tutto l’anno.

La sesta tappa del Giro Rosa porterà ad Andora la consueta carovana di sponsor e media. In piazza Caduti di Nassiriya, dalle 9 alle 12.30, sarà allestito il villaggio sportivo del Giro d’Italia Rosa, dove avverrà la presentazione delle atlete e la partenza della Tappa.
Intorno alle 12.15, le cicliste percorreranno via Cavour, via Vaghi, Ponte Italia, Via Vespucci, via Clavesana, P. Santa Maria, via dei Mille, via Doria, via Colombo, via S. Lazzaro prima di arrivare in Strada Piangrande dove alle 12.25 scatterà il cronometro ufficiale. Il traguardo sarà ad Alassio, in località Madonna della Guardia.
Al di là del cronoprogramma di gara, Alassio ed Andora dimostrano di aver comuni intenti in fatto di promozione turistica.

«Siamo molto soddisfatti per l’attribuzione della tappa di una gara di importanza internazionale che, anche grazie al passaggio televisivo, ci darà una grande visibilità – dice Paolo Rossi, vicesindaco di Andora e Assessore allo Sport – Questa manifestazione contribuisce a dare lustro al nostro paese, rendendo sempre più chiaro il connubio che lega Andora allo sport. La nostra cittadina offre ai residenti numerosi spazi dedicati alla pratica sportiva come pure ai turisti che la scelgono come meta ideale per praticare sport 365 giorni l’anno. Il Giro d’Italia Femminile è un’occasione che questa Amministrazione ha colto con l’obiettivo di affermarsi nel ciclismo a livello internazionale e che ci permette di proseguire la collaborazione con gli amici del Comune di Alassio, iniziata nel 2015 in occasione del Giro d’Italia e con l’EXPO. Con loro lavoriamo in piena armonia d’intenti, consci che un comprensorio deve presentarsi coeso per conquistare nuovi turisti”

Punto di vista condiviso da Simone Rossi, Assessore allo Sport e Turismo del Comune di Alassio. “Per la nostra Città, il passaggio della tappa della 27esima edizione del Giro Rosa, a circa un anno dall’aver ospitato il Giro d’Italia e in coincidenza con la nostra candidatura a Comune Europeo dello Sport, è motivo di grande orgoglio – ha spiegato Simone Rossi, Assessore al Turismo ed allo Sport del Comune di Alassio – La collaborazione con gli amici del Comune di Andora è massima: ancora una volta, le nostre realtà sono riuscite a lavorare perfettamente insieme per dare vita a un evento di grandissimo richiamo. Così come l’anno scorso per il Giro d’Italia, anche il Giro Rosa consentirà al nostro territorio di ottenere grande visibilità in tutta Italia e anche in Europa, così che questa iniziativa a sfondo sportivo di alto livello possa avere anche una forte ricaduta turistica. Di particolare interesse anche l’arrivo, la Madonna della Guardia, con l’auspicio che in futuro anche altre competizioni, anche maschili, possano prendere in considerazione questa soluzione. Sarà un evento in grado di coinvolgere non solo gli appassionati di ciclismo, grazie alla presenza di stelle internazionali della disciplina, ma anche tanti residenti e turisti, e più in generale amanti dello sport sano. Ringraziamo gli organizzatori e gli sponsor, così come chi, sul territorio, sta lavorando da tempo per la buona riuscita di questa iniziativa. Il 7 luglio per Alassio e Andora, sarà una giornata di festa in cui celebrare il grande sport” – conclude Simone Rossi, Assessore al Turismo e allo Sport del Comune di Alassio.