Albisola, la piastrella della Madonna Stella del Mare è tornata al suo posto

Edicola Stella MarisAlbisola. La piastrella della Madonna Stella del Mare è tornata al suo posto sulla via Aurelia all’ingresso di Albisola, poco oltre il ponte sul Sansobbia. Una breve cerimonia mercoledì 29 giugno alle ore 18 celebrerà l’importante recupero, voluto dai Lions delle Albisole e dall’Amministrazione comunale di Albisola Superiore.

Realizzata dal pittore e ceramista Giacomo Raimondi nella fabbrica ‘Pacetti’ tra gli anni Cinquanta e Sessanta, e collocata in una grezza ‘edicola’ in cemento, fu rimossa dopo che, qualche decina di anni fa, un tir centrò il basamento, distruggendolo. L’iniziativa dei Lions, che hanno commissionato il restauro dell’opera a Barbara Checcucci, e l’intervento dell’Ufficio tecnico del Comune, che ha fatto riedificare la struttura, sono riusciti a restituire l’immagine votiva agli albisolesi, devoti alla Madonna Stella Maris, patrona della parrocchia di Albisola Capo.

Sulle sei piastrelle che costituiscono l’opera, la figura della Madonna sovrasta il cartiglio ‘In mare irato e in subita procella, invoco te nostra benigna Stella’, testo di Gabriello Chiabrera. Giacomo Raimondi (1912-1982) è stato un pittore molto apprezzato: ha dipinto molti dei vasi con cui Savona annualmente celebra il ‘Confuoco’ e, nel 1965, gli venne commissionata l’esecuzione di alcuni pannelli per i transatlantici Michelangelo e Raffaello. Negli anni scorsi la piastrella è stata custodita dallo Studio Ernan.

“Siamo veramente lieti di restituire quest’opera agli albisolesi – commenta, a nome dei Lions delle Albisole, la presidente Anna Pisani – Era stata l’assessore alla Cultura, Giovanna Rolandi, a segnalare l’esigenza di un restauro: ne aveva parlato in occasione della sistemazione della statuetta della Madonna realizzata da Tony Salem per la nicchia della facciata dell’asilo Balbi, ideale continuazione di un grande service del nostro Club, quello delle Madonnette. Di fatto la collocazione della piastrella della Madonna Stella Maris è un passo in avanti verso un rilancio di quell’attività decennale”.