50° Festival teatrale di Borgio Verezzi, al via le anteprime

Festival teatrale di Borgio Verezzi 50esimodi Laura Sergi Savona / Borgio Verezzi. Con orario straordinario: 8.30-13 e 14.30-18.30, aprirà venerdì prossimo, il 24 giugno, la biglietteria per il 50° Festival teatrale di Borgio Verezzi. Un Cinquantennale all’insegna del sorriso e del divertimento, per una Rassegna sostenuta dal Ministero del Beni e Attività culturali e del turismo, dalla Regione Liguria, dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria e dalla Fondazione A. De Mari. Dal lontano 1967, data che diede i natali all’evento, sono stati ben 259 gli spettacoli rappresentati a Verezzi, in grande maggioranza in prima nazionale.

Per l’eccezionalità della ricorrenza, saranno ben tre le Anteprime al Festival, alle quali seguiranno 10 spettacoli, per complessive 25 serate di eventi in calendario tra il 30 giugno e il 21 agosto.
La fine del mese in corso coinciderà, infatti, con una rappresentazione nelle coloratissime Grotte di Borgio: ‘Happy Goldoni!, di e con Mercedes Martini, e Riccardo Barbera al contrabbasso; regista collaboratore dell’evento in prima nazionale Fabrizio Matteini. Così scrive Martini: ‘Il fascino di Goldoni sta a mio parere soprattutto nella musicalità e nel ritmo delle sue opere’. I posti saranno limitati per motivi di sicurezza (ingresso unico a 15 euro, sino ad esaurimento).

La seconda anteprima, sempre in prima nazionale, venerdì 8 luglio, aprirà gli eventi in piazzetta Sant’Agostino: ‘Romeo e Giulietta’ di William Shakespeare, traduzione di Fausto Paravidino, regia e adattamento di Carlo Orlando e Eva Cambiale, con Cambiale, Orlando, Manuel Zicarelli e i Ragazzi della Compagnia del Barone Rampante. ‘Un lavoro – dichiarano i registi – che nasce da una ormai lunga collaborazione con la Compagnia del Barone Rampante, una realtà che in dieci anni ha saputo fare di Borgio una città teatralmente sempre viva, un centro di formazione e studio di ottimi livello per i giovani della città e della provincia che in tutti questi anni hanno imparato ad amare e conoscere il teatro, alcuni arrivando anche a farne una professione, nei più diversi ambiti’ (ingresso a 18 euro, ridotti a 15).

E con queste due anteprime, rimarca il direttore artistico Stefano Delfino, salgono a 30 gli spettacoli goldoniani messi in scena a Verezzi nel corso degli anni, e a 31 quelli del Bardo.
Infine, l’ultima anteprima, sabato 9 luglio, sempre in Piazzetta, con la Giovane Orchestra della Riviera dei Fiori ‘Note Libere’ (preparata da Cristina Orvieto e Fabrizio Ragazzi) che presenterà: ‘Festival in musica – Concerto di musiche e colonne sonore dedicate alla storia del Festival’, con la partecipazione del direttore Cesare Depaulis. Un’Orchestra che nasce a Sanremo nel 2013, composta da strumentisti ad arco, fiati, chitarre, pianoforti e percussioni; 50 ragazzi con un’età che varia tra gli 8 e i 20 anni. A presentare la serata Roberto Tesconi.

Infine, da giovedì 14 luglio, si entra nel vivo del Festival, e nel ricordo di Gilberto Govi, con la prima nazionale: ‘I Manezzi per majâ na figgia’ di Niccolò Bacigalupo, con Jurij Ferrini anche regista. L’evento è perfettamente esplicativo del fill-rouge dell’edizione 2016: ‘Gli Umani Sentimenti’ (per il calendario 2016 completo, clicca QUI).

Da quest’anno, attenzione speciale per le nuove generazioni: in via sperimentale partirà ‘Palco ai Giovani!’, una sorte di rassegna nella rassegna che comprenderà, oltre a due delle Anteprime, una serata di teatro-scuola con il Liceo Grassi di Savona (il 4 luglio in Piazzetta con ‘Ragazzi sul palco del Festival’: ‘Gilda in bicicletta’, regia di Jacopo Marchisio, ingresso libero).

Inoltre, durante il Festival, ci sarà una mostra dei migliori poster dedicati a Govi, provenienti dal Concorso grafico per studenti di scuole superiori di tutta Italia. Intanto, da subito, un ringraziamento particolare degli organizzatori per Eleonora Tufo, dell’Ipsia di Finale Ligure, che ha realizzato il logo effimero del 50ennale del Festival, scelto fra tutti quelli proposti dagli studenti dell’Istituto. La spinta propulsiva per la collaborazione fra la Rassegna e l’Ipsia è merito di Sergio Olivotti, grafico e illustratore, che ha personalmente realizzato il disegno della Donna-Sipario per il Cinquantennale (che vediamo nella foto, mentre in alto a destra c’è il logo).

Tutte le rappresentazioni inizieranno alle 21.30.
Come già accennato, appuntamento quindi, venerdì prossimo, al botteghino di viale corso Colombo 47, a Borgio, tel. 019.610167. Dal giorno dopo, 25 giugno, sino al 13 luglio, con i seguenti orari: lunedì-sabato 10.30-13 e 16.30-18.30. Con l’inizio del Calendario del Festival, dal 14 luglio al 21 agosto, aperto anche la domenica (chiuso soltanto il 14 e 15 agosto). Ovviamente, come sempre, sarà possibile acquistare i biglietti in piazza Gramsci, nelle sere di spettacolo (20.30-21.30). Info: www.festivalverezzi.it

Dr Maurizio Modenesi, “Malattia di Alzheimer al Centro Diurno a Savona”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*