Carcare, Rassegna Antica Fiera del Bestiame 2016: una delibera di giunta disciplina gli aspetti organizzativi

Fiera Bestiame 2Carcare. Con una delibera di giunta il Comune di Carcare ieri ha fissato le date dell’edizione 2016 dell’Antica Fiera del Bestiame, rassegna dedicata alla valorizzazione dell’allevamento nel territorio delle Valli del fiume Bormida, ma anche manifestazione agricola a tutto tondo. La Fiera si svolgerà nelle giornate del 26/27/28 Agosto 2016, con un prologo a partire dal fine settimana precedente. Con lo stesso atto amministrativo, sono state disciplinate una serie di opportunità commerciali a favore delle attività produttive con sede sul territorio comunale, finalizzate ad offrire un’accoglienza e ricettività paesana a tema con la rassegna.

Gli assessori Giorgia Ugdonne e Christian De Vecchi, che seguono le fasi organizzative intervengono in proposito: “Le opportunità, ben dettagliate nel documento, confermano il modello organizzativo delle ultime edizioni e sono figlie di un percorso di intesa sviluppato in una serie di riunioni e incontri con le attività e le associazioni di categoria. Il testo completo della delibera, può essere chiesto dalle attività interessate, all’ufficio comunale del commercio oppure consultando l’albo pretorio sul sito del Comune di Carcare.”

Da anni la finalità della Antica Fiera del Bestiame è quella di “far conoscere attraverso lo strumento della rassegna espositiva, le realtà aziendali, promuovendo il valore economico, etico e culturale che rappresentano per il territorio e la sua qualificazione”: “Intorno alla centrale rassegna del bovino di razza piemontese, vengono organizzate macroaree dedicate alla partecipazione delle aziende provenienti dalle Provincie Liguri di Savona, Imperia, Genova, nei settori artigianato, produttori locali, aziende agricole, commercio, fattorie didattiche, agrotecnoforestale e forestale, nonché la partecipazione delle attività commerciali, con sede nel tessuto produttivo del paese. Da qui la necessità di una regolamentazione della rassegna che tenga conto in maniera oggettiva degli interessi di tutti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*