Savona, ‘Cortigiani, vil razza dannata’ alla nostra Arena il 17 e 18 giugno

R. Giugliani (1)di Laura Sergi – Savona. Sarà il ‘Rigoletto’ di Giuseppe Verdi, il 17 giugno alle ore 21.15, a inaugurare la stagione lirica estiva dell’Opera Giocosa al Priamàr di Savona: il melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave ritorna quindi nella nostra Arena, dopo il bel momento del 2013 a Piazzale del Maschio. E tutti i melomani accorreranno per soffrire insieme al gobbo nella scena ottava del secondo atto, con la ‘vendetta, tremenda vendetta’…

A dirigere l’Orchestra Filarmonia Veneta sarà il M° Stefano Romani, il Coro Lirico Veneto sarà affidato al M° Flavia Bernardi, la regia sarà di Federico Bertolani (sue anche le luci), le scene di Giulio Magnetto e i costumi di Mirella Magagnini.
Nel cast, Roberto Iuliano sarà il Duca di Mantova, Rodolfo Giugliani (foto) ‘Rigoletto’, la savonese Linda Campanella la figlia ‘Gilda’, Rocco Cavalluzzi ‘Sparafucile’, Sabina Cacioppo ‘Maddalena’, Stefano Marchisio ‘Monterone’, Romano Franci ‘Marullo’, Raffaele Feo ‘Borsa’, Paolo Bergo ‘Ceprano’, Simonetta Baldin ‘Contessa di Ceprano’ e ‘Paggio’, Elena Rosolin ‘Giovanna’, Riccardo Ambrosi ‘Usciere di corte’.

La storia di un perfido giullare, verso il quale tutti manifestano animosità, perché si prende gioco dei dolori di chi gli sta intorno. Ma il destino vuole che ci sia chi riesca a metterlo di malumore, perché saprà esaltare le sue paure; è Monterone, artefice di una maledizione che lo farà tremare, e che finirà col colpire l’unico essere che lui ama, e che tiene nascosto agli occhi del mondo: la figlia Gilda.
In questo titolo ci sono forti passioni: amore e tradimento, affetto filiale e desiderio di vendetta, disonore e orgoglio, e tanti, tanti bellissimi momenti da gustare. Iuliano da subito, ci offrirà: ‘Questa o quella’, e la nostra Campanella: ‘Caro nome’; ma in tutto il secondo tempo non perderemo di vista Giugliani, attesissimo negli istanti celeberrimi della ‘Vil razza dannata’; infine, nell’ultimo atto, ecco a quattro voci la ‘Bella figlia dell’amore’…

Allestimento del Teatro Sociale di Rovigo, con il quale il nostro Teatro di Tradizione ha realizzato l’opera in co-produzione. La seconda serata ci sarà il giorno seguente, sabato 18, alla stessa ora.
Biglietteria aperta al teatro Chiabrera, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 19,30, e un’ora prima di questo evento, come dei successivi in programma, direttamente in Fortezza. Trenta minuti prima di ogni spettacolo, si attiva il last minute (50% del prezzo intero, posti e numero degli ingressi a discrezione degli organizzatori). Poi, per il secondo titolo, occorrerà attendere il 14 e 16 luglio (il 12 per l’Anteprima ‘Adotta un nonno’), quando ci sarà il dramma tragico: ‘Lucia di Lammermoor’ di Gaetano Donizetti.
Intanto, godiamoci questo ‘Rigoletto’.

Info, prezzi d’ingresso e abbonamenti sul sito: www.operagiocosa.it.

Dr Maurizio Modenesi, “Malattia di Alzheimer al Centro Diurno a Savona”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*