Preparativi in corso per il Palio Storico di Albenga: ecco le novità 2016

03 - CSPalio16Albenga. Grandi novità nelle manifestazioni albenganesi. Nonostante i tagli del bilancio l’Amministrazione Comunale e l’Assessore al Turismo Alberto Passino hanno «voluto dare una grande risonanza alle diverse iniziative legate alla storia ingauna, raccogliendo sotto un unico cappello progetti già noti al altri che si vuole tentare di riprendere, nasce così il “Luglio Ingauno” che racchiude il Pre Palio, il Corteo Storico, la Notte dei Fuochi e il Palio Storico di Albenga».
Partendo dalla certezza di voler organizzare nuovamente il “Palio” che nelle sue precedenti edizioni ha dato una grande visibilità ad Albenga con folta partecipazione di pubblico sia residente che turista, per renderlo ancora più storico e incisivo per la città e tutte le sue attività commerciali, sono state fatte numerose riunioni. È stato costituito il Direttivo e nominati i diversi Comitati. Come prima cosa si è deciso che per fornirgli una maggiore caratteristica storica: i “Rioni” hanno ripreso l’antico nome di “quartieri”, la manifestazione è diventata “Palio Storico di Albenga”.

Un assaggio particolarmente gradito si terrà Sabato 25 Giugno con il Pre- Palio, la ”Festa dell’Investitura dei Capitani”, durante la quale si terrà la Santa Messa, la cerimonia d’investitura dei capitani e dei cavalieri e la presentazione e Benedizione del Palio. Dopodiché grande Festa con spettacoli medioevali e per finire in Piazza IV Novembre i quattro quartieri si riuniranno in una grande cantina per consentire la degustazione dei piatti più caratteristiciI

Grande novità di quest’anno è stato il Bando di concorso pubblico per la pittura del “palio” (stendardo) con tema “San Verano e il drago”, che sarà assegnato come premio al vincitore del “Palio storico di Albenga”.
Sono pervenuti quattro bozzetti e la Commissione formata dai rappresentanti dei 4 quartieri, dal Sindaco, dal Vice Sindaco, dal Presidente del Consiglio e dall’addetta stampa del Comune ha decretato, dopo una lunga discussione, la vincita di quello presentato da Carla Paura, con una menzione speciale per Anna Podio.
Il lavoro verrà realizzato su tela e verrà presentato al pubblico ed alla stampa alle ore 19.30, dopodichè verrà Benedetto.

Il 1° Luglio si è deciso di riproporre il Corteo Storico abbandonato, con rimpianto di tutti nel lontano 1999. La sfilata che vedrà il coinvolgimento di tutta la città e delle sue frazioni e/o Comuni vicini partirà alle ore 20.30 dal piazzale del Seminario, si snoderà per le vie cittadine e arriverà al Santuario di Pontelungo. Quello di quest’anno vuole essere solo ed esclusivamente un primo tentativo per arrivare nel tempo ai fasti degli antichi Cortei.

Il 2 Luglio a Pontelungo la “Notte dei Fuochi” : alle ore 20.30 il Concerto del Complesso Bandistico N.S. di Pontelungo ed a seguire alle 23.00 lo spettacolo Pirotecnico a cura della Ditta “Valfontanabuona” di Genova che offre ampie garanzie di affidabilità e spettacolarità.

E infine dal 14 al 17 Luglio Il Palio Storico di Albenga che anche per l’anno in corso trasformerà il Centro Storico in una città medioevale, dove i locali (cantine e esercizi pubblici) saranno trasformati in antiche taverne e tutti coloro che opereranno nelle stesse saranno abbigliati con abiti simili a quelli usati nell’anno 1227, anno di riferimento della manifestazione e durante il quale vi fu lo storico incontro tra il Legato Imperiale e il Podestà e l’assetto urbano venne suddiviso in quattro zone, “quartieri” per meglio evidenziare il profilo economico ed amministrativo della città.

La gestione quest’anno è stata affidata alla CERS Italia – Associazione No Profit che è la rappresentante nazionale del CERS-Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, soggetto che dal 1997 opera attraverso l’azione dei propri iscritti – oltre 150 tra gruppi storici ed esperti nei più diversi settori. Il CERS organizza o partecipa ad importanti eventi su tutto il territorio italiano e all’estero, da citare le Feste Medievali di Monteriggioni – Siena e la rappresentazione dell’Italia a numerosi festival in tutto il mondo, tra cui “Hanseatic Days” (Lubecca 2014,Bergen 2016), “ Celebrazioni della Battaglia di Lepanto (Nafpaktos, Grecia 2007,2008, 2009, 2010, 2011), European Parade (Shanghai Expo, Cina 2010).

La CERS Italia allestisce annualmente due fiere internazionali, “Armi e Bagagli – Mercato internazionale della rievocazione storica” e “Usi & Costumi – Viaggio nel tempo tra luoghi, sapori, rievocazioni storiche” a Ferrara. Il CERS, inoltre, è consulente storico di diverse emittenti televisive e case di produzione cinematografica. Il suo Presidente Massimo Andreoli è Direttore Artistico del Festival Medievale di Gerusalemme

La proposta per le quattro giornate del palio si baserà su una Ricostruzione storico militare, e prevederà la rivisitazione dei quartieri militari, comprensivi di tende e bivacchi, dedicati alle milizie albenganesi contrapposte all’esercito genovese. In questo ambito verranno realizzate delle attività di vita quotidiana dove il visitatore potrà rapportarsi alle attività dei soldati della guarnigione: addestramento, cucina storica, ronde, scolte, etc.

Nell’ambito dell’attività di questa sezione verrà inserita un’armeria, con alta valenza didattica, dedicata alle famiglie e ai ragazzi. In questa attività sarà possibile addentrarsi nel mondo dei cavalieri e dei milites duecenteschi con la possibilità di conoscere e provare con mano le varie tipologie di armi e armamenti che hanno contraddistinto la storia dei cavalieri medievali.

Durante le quattro giornate i gruppi storici che animeranno l’accampamento militare, svolgeranno le seguenti attività: · Ronde per le vie cittadine con perquisizioni e arresti; · Inseguimenti per furti e altre violazioni degli statuti cittadini; · Esecuzione di condanne alla gogna; · Esibizioni di duelli e battagliole (almeno una per ogni rione e per ogni giornata). E tanto altro ancora.
Il punto focale e fondamentale di tutto il Palio rimarrà comunque e sempre la sfida tra i quattro Quartieri Santa Maria (detentrice del titolo per il 2015), Sant’Eulalia, San Giovanni, San Siro. Anche quest’anno l’ingresso sarà libero “a offerta”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*