Car Boot Market: appuntamento il 1° Maggio all’Ippodromo di Villanova d’Albenga

CarBiitMarketExk bis

Villanova d’Albenga. Dopo la prima edizione di rodaggio ritorna a grande richiesta il Mercato dell’usato nel baule dell’auto all’ Ippodromo di Villanova d’Albenga, Domenica 1 Maggio, con una cinquantina di espositori prenotati e servizio pic-nic sul posto. L’Associazione senza scopo di lucro “Women at work – Le Mamme di Cisano”, con il Patrocinio del Comune di Villanova di Albenga, ha voluto offrire, nell’ottica di una economia sostenibile e solidale, un servizio utile ai cittadini per vendere o scambiare i loro oggetti inutilizzati ma ancora in buono stato.

Ecologico e anti-spreco, il “Car Boot Market” è di tradizione inglese ed è un mercatino dell’usato esclusivamente tra privati ma anche un’opportunità per passare una domenica diversa dal solito. Basta semplicemente liberare casa, soffitta e cantina da ciò che non serve più ma ancora in buono stato, caricarlo sull’auto, parcheggiare, aprire il baule, esporre e vendere, scambiare o regalare. Partecipare è semplice e gratuito ma ci sono alcune regole. È un mercatino esclusivamente tra privati, non sono ammessi gli hobbisti (perché si possono vendere solo oggetti personali usati, non da noi creati o rielaborati), e sono esclusi anche prodotti alimentari e preziosi.

La prenotazione è obbligatoria e si fa on line sul sito www.marketdrivein.it , dove è possibile trovare tutte le informazioni a riguardo. Si arriva dalle 9.00 alle 10,00, alle 10,30 si apre ai visitatori e alle 18,00 si chiude.

Cinzia Ratti, Presidente dell’Associazione, conferma che “Si tratta di una novità per le nostre zone, anche perché il pubblico normalmente fa quasi sempre la parte del “consumatore” mentre qui invece è il contrario. Non si tratta di una manifestazione turistica, ma di un servizio che speriamo possa essere utile e conveniente alla collettività. Alla prima edizione abbiamo visto molto interesse e curiosità, l’idea è di renderlo itinerante e a cadenza mensile, se vediamo che la gente risponde positivamente.”