Albenga: festa per la consegna della Fionda 2016 a Xavier Zanetti

01 - Fionda Zanetti

Albenga. Gran festa venerdì sera all’Ambra per la consegna della Fionda 2016 a Xavier Zanetti. In un clima come sempre molto amichevole e informale, il premio dei Fieui di caruggi è stato consegnato anche quest’anno da Antonio Ricci, affiancato da un interista doc, la Fionda 2012 Roberto Vecchioni.

Si è scherzato ieri sera sullo sport ma non solo, anche perché il premio, tutto simbolico come si sa, è andato a Zanetti soprattutto come riconoscimento ai valori etici che ha saputo esprimere sia nella sua carriera sportiva sia, fuori dal campo, nelle sue iniziative di impegno civile: «Fionda di legno a Javier Zanetti per essere il “capitano” nello sport e nella vita, testimone di valori solidi spesso dimenticati. Fionda di legno a Javier Zanetti per essere rimasto una persona semplice e normale, in un’epoca dove la semplicità e la normalità sono gesti rivoluzionari. Per l’attaccamento ad una squadra, ad una maglia, ad un simbolo in un mondo sovente troppo mercenario. Per il comportamento esemplare dentro e fuori il rettangolo di gioco. Fionda di legno a Javier Zanetti per non avere mai dimenticato le sue umili origini, le scarpette da calcio ricucite, i campetti di periferia in sabbia e cemento. Per essersi sempre messo in gioco a favore degli ultimi, dei deboli, dei disagiati. Per il sostegno dato a numerose organizzazioni umanitarie e soprattutto per avere creato con la moglie Laura, con lui dal 1981, la fondazione P.U.P.I. a favore dei bimbi della sua terra, bisognosi di attenzioni, cure ed istruzione. Fionda di legno a Javier Zanetti perché è un esempio con i fatti, non con le parole».

* Foto: © Mario Rossello