Danni alluvioni e messa in sicurezza Carenda, Cia chiede “certezze sulla copertura finanziaria”

Mirco Mastroianni

Albenga. La Direzione Provinciale della Cia di Savona ha esaminato la situazione relativa ai risarcimenti dei danni subiti dagli agricoltori di Albenga e Ceriale nel novembre 2014.

A seguito dell’incontro convocato dal Comune di Albenga durante il quale l’On. Franco Vazio ha aggiornato sulle possibilità di utilizzo di risorse nella disponibilità del Dipartimento di Protezione Civile nazionale la Direzione, organo provinciale della Cia di Savona, valuta opportuno dare sostegno alla proposta di coordinamento tra le istituzioni locali (comuni e regione) e parlamentari del territorio.

La procedura convenzionale è giunta a conclusione e gli agricoltori di Albenga e Ceriale attendono il decreto ministeriale di riparto con adeguate risorse dal Ministero dell’Agricoltura ma è importante seguire ogni altra strada per tentare di ottenere una maggiore copertura a favore delle aziende colpite.

«Non di meno – commenta il presidente provinciale della Cia, Mirco Mastroianni – occorre insistere, sempre tramite il coordinamento tra le istituzioni, per avere certezze sulla copertura finanziaria delle opere necessarie per la messa in sicurezza dei rii a monte del Carenda. Gli interventi in lavori pubblici urgenti devono essere considerati a salvaguardia delle aziende agricole e dell’incolumità delle persone; l’agricoltura della piana albenganese non può attendere oltre l’esecuzione di queste opere».