Albenga: dissequestrato il capannone in Regione Rapalline n. 111

Auto Polizia Locale Al

Albenga. A seguito disposizione della Procura della Repubblica l’Associazione polizia Municipale dei Comuni di Albenga, Loano, Finale Ligure, Sezione Tutela del Territorio di Albenga ha proceduto al dissequestro del capannone e delle aree limitrofe Soc. Mondo Est Regione in Rapalline n. 111, di circa tremila metri quadrati, oggetto di precedente sequestro preventivo in quanto sito depositario di gestione di rifiuti incontrollati pericolosi e non.

Riferisce l’isp. Capo P.M. Fazio Parodi, responsabile della Sez. T.D.T. del Comune di Albenga: “seguendo le direttive dell’Autorità Giudiziaria che ci ha incaricato della vigilanza e controllo delle operazioni di bonifica del sito durate svariati mesi, sia mediante sopralluoghi sia acquisendo documentazione che certifica la corretta esecuzione della bonifica stessa. I rifiuti sono stati completamente rimossi e smaltiti sia all’interno del capannone che nelle attigue aree esterne”.

“Le aree interessate da sversamenti e percolazioni di materiali oleosi sono state oggetto di bonifica mediante asportazione del terreno inquinato e trasporto del medesimo a discarica autorizzata. All’interno il capannone è stato predisposto per tornare a svolgere l’attività di recupero rifiuti in procedura semplificata di cui all’iscrizione n. 181 del relativo Registro Provinciale. Tale attività di recupero materiali ferrosi ed altro consentita dai codici CER se eseguita correttamente riveste utilità sociale per il territorio troppo spesso oggetto di abbandoni indiscriminati”.

Dr Maurizio Modenesi, “Malattia di Alzheimer al Centro Diurno a Savona”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*