“Nati per leggere” alla Barrili Ragazzi: rassegna con oltre 100 libri per bambini

Bambino arte

Savona. Da venerdì 1° a sabato 16 aprile 2016 la Barrili Ragazzi ospiterà una rassegna di oltre 100 libri per bambini da sei mesi a sei anni, scelti da un gruppo di bibliotecari, pediatri ed educatori del progetto nazionale “Nati per Leggere-NpL”. Grazie a questa esposizione potrete vedere e sfogliare i migliori albi illustrati presenti sul nostro mercato editoriale per validità delle storie, efficacia delle immagini e leggibilità.

Nati per Leggere, un progetto nato nel 1999, voluto e sviluppato dell’Associazione Italiana Biblioteche, dall’Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la salute del bambino, intende promuovere l’abitudine alla lettura ad alta voce ai bambini a partire dal primo anno di vita. Leggere ad alta voce in famiglia significa stabilire una dimensione di intimità tra chi legge e chi ascolta, promuovere lo sviluppo emotivo, sociale, intellettuale e linguistico del bambino attraverso momenti emozionanti, divertenti ed ad alto valore affettivo: per fare sì che la lettura funzioni occorre scegliere libri significativi come quelli che proponiamo in questa rassegna e leggerli in maniera tale da catturare l’attenzione del bambino creando un’atmosfera stimolante che li predisponga all’ascolto.

La presentazione della mostra avrà luogo oggi, venerdì 1° aprile, nei locali della Barrili Ragazzi alle ore 16 e sarà l’occasione per ritrovare Graziella Petrozzi, già responsabile della Sezione Ragazzi della Biblioteca, che illustrerà e leggerà alcuni dei libri esposti e ci darà informazioni e suggerimenti sulle modalità di lettura più adatte ai più piccoli. Le letture e i momenti di riflessione continueranno durante le due settimane di permanenza della mostra il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16,00 alle 17,00 circa. I libri della rassegna potranno essere letti da tutti in Biblioteca per tutta la durata dell’esposizione nell’orario di apertura della Barrili Ragazzi, anche se saranno esclusi dal prestito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*