Loano sabato ospita la sesta tappa di Suonare@Folkest

Loano. Sabato 2 aprile, Loano ospiterà la sesta tappa di Suonare@Folkest, concerto-selezione territoriale dell’Italia Nord-Ovest che darà diritto ai due primi classificati di partecipare alle serate di Folkest 2016, lo storico festival che si svolge da 36 anni in Friuli durante il mese di luglio.

L’iniziativa inaugura la nona edizione della rassegna “Dischi volanti…incontri ravvicinati con dischi, libri, parole e suoni”, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dall’Associazione Compagnia dei Curiosi.
A partire dalle ore 21.00, nella Civica Biblioteca, in Palazzo Kursaal, si sfideranno gli artisti: Domo Emigrantes, Lorenzo Malvezzi e i Fooga&Nico.

I Domo Emigrantes nascono a Lodi nel 2009 con lo scopo di promuovere le tradizioni popolari e le musiche del sud dell’Italia e del Mediterraneo. Pizziche, Tarante e Tammuriate si uniscono con elementi etnici, sonorità jazz e arrangiamenti nuovi e originali, corredati da una serie di strumenti insoliti ed esotici (tembûr curdo, fujara, flauti e percussioni etniche, violino e tanti altri), mantenendo però inalterato il ritmo originale della tradizione.
Il gruppo ha tenuto numerosi concerti in tutta Italia, ma anche all’estero (Francia, Lituania, Moldavia, Russia, Svizzera). Nel 2015 hanno partecipato al Festival Internazionale in Francia, all’Ethnoambient Festival in Croazia ed al prestigioso Festival classico di Instanbul.

Lorenzo Malvezzi è un polistrumentista genovese, autore di musiche per Rai Trade “Mani in alto Sax” disco di sonorizzazioni per programmi tv Rai, nonché autore di alcune hit tra le quali ricordiamo “Fortuna che ci sei Dj”, che è diventata la sigla della celebre Radio Deejay. Malvezzi ha composto anche numerose colonne sonore per cortometraggi come ad esempio “le rendes-fouz” di Pibiri e “Il risveglio” di Paolo Serra. Ha affiancato come musicista alcuni comici di Zelig (tra i quali citiamo Maurizio Lastrico) e come attore ha svolto il ruolo di inviato per Striscia La Notizia. Esperto cantautore è stato premiato con menzione dal Mei per il miglior testo al Salone del Libro di Torino. Attualmente, dopo il successo con “Canzoni di una certa utilità sociale” (disco finalista al Premio Bindi), porta in giro il suo nuovo album: “Filastrocche per bambini cattivi.

Fooga&Nico è un progetto che nasce grazie all’incontro tra la band “Fooga” (fuga) e il cantautore Nicola Farinello, nel 2010.
I testi, rigorosamente in italiano, raccontano l’attuale situazione storica e sociale. I Fooga&Nico osservano il mondo per coglierne le sfumature. Il loro repertorio spazia dalla classica ballata cantautorale acustica fino alle ballate rock con influenze provenienti dalla musica psichedelica e dal rock progressivo.
I Fooga&Nico sono attualmente impegnati nello sviluppo di un singolo intitolato “Il lato oscuro” che uscirà per Maia Records di Genova e Presente Futuro.

La rassegna “Dischi volanti…” proseguirà il 22 aprile, in Palazzo Doria, con l’incontro “Parole e musica con Shel Shapiro” (22 aprile). Il 7 maggio in Biblioteca saranno ospiti della rassegna Carlo Aonzo, Lorenzo Piccone, Luciano Puppo per la presentazione dell’album “A Mandolin Journey” (2015, autoproduzione).

Il 14 maggio, nella sala consiliare in Palazzo Doria sarà presentato il volume “Da questa parte del Mare” di Gianmaria Testa (Giulio Einaudi Editore) e il nuovo formato in vinile del disco (Produzioni Fuorivia – distribuzione Egea Music) con letture di Giuseppe Cederna. Il 20 maggio la rassegna si chiuderà con la presentazione del cofanetto “Lucio Dalla-Trilogia” (2015, RCA Records) nella Civica Biblioteca con il giornalista musicale John Vignola.

Ingresso libero.