Carcare: al via nuovi lavori pubblici su strade, piazze e aree cimiteriali

3 - Lavori via dei Mille - Alb.Carcare. Nuovi lavori pubblici partiranno nel corso della prossima settimana sul territorio del Comune di Carcare, i futuri cantieri fanno parte dei progetti: Mantenimento e Intermodale, da tempo attivati dalla Giunta Bologna, che interesseranno su un fronte l’intera area cimiteriale con la realizzazione dei nuovi loculi e la manutenzione della parte vecchia, e sull’altro fronte le vie periferiche e centrali del paese. In relazione all’apertura della variante del mulino si sta rivoluzionando la viabilità nel centro del paese, da sempre ostaggio del traffico pesante che lo attraversava da parte a parte, oggi prende forma il progetto intermodale anche con la provincializzazione di via Barrili e di via Del Collegio.

In merito alle novità che verranno interviene l’assessore ai lavori pubblici Christian De Vecchi: “Il Progetto Intermodale, si concentra sulla mobilità delle persone nell’intero territorio comunale e distingue: la mobilità di transito, ovvero, coloro che attraversano Carcare per raggiungere altre località, hanno bisogno di arterie stradali esterne per superare il centro abitato nonché di aree di scambio dei mezzi di trasporto. Dalla mobilità di frequentazione, coloro che raggiungono Carcare per fermarvisi, vi abitano o vi sostano per periodi di tempo prolungati usufruendo di servizi nel paese. La mobilità delle persone sul territorio comunale, è ovviamente legata alla rete infrastrutturale di cui è dotato il Comune. Sia quella “di transito” che quella “di frequentazione” hanno specifiche esigenze, sono pedonali o avvengono con mezzi di trasporto, entrambe possono essere di tipo privato, e di tipo pubblico.”

“I recenti lavori pubblici che interesseranno via Barrili, via Del Collegio, via XXV Aprile, tengono conto di tutti questi specifici fattori e sono finalizzati al miglioramento della qualità della vita e dei servizi, gradualmente queste vie verranno restituite ai residenti dopo anni di traffico pesante e di disagi anche in termini di sicurezza, le modifiche determineranno anche una rivalorizzazione immobiliare”.

“A fondamento di questi progetti è stata scelta una precisa unità di misura, la persona. Ogni lavoro, semplice o complesso che sarà, si svilupperà intorno ad un modello operativo che metterà al centro delle attenzioni i bisogni e le esigenze della nostra unità di misura.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*