Savona: al Nuovo Filmstudio si proietta “Un posto sicuro” con la musica dell’Across Duo

ACross Duo

Savona. L’Across Duo, formazione dell’Orchestra Sinfonica di Savona costituita da Claudio Gilio alla viola e Enrico Pesce a pianoforte, sarà giovedì 31 marzo al Nuovo Filmstudio, ore 20:30 in occasione della proiezione del film “Un posto sicuro”. La colonna sonora è stata infatti interamente firmata da Enrico Pesce, eseguita con l’Across Duo. Oltre al momento musicale dal vivo, la serata vede la presenza del regista, Francesco Ghiaccio.

Il film, opera prima di Ghiaccio, è distribuito da Parthenos e prodotto dalla Indiana, già produttrice de “il capitale umano”, gli interpreti principali sono Marco D’Amore (lo ricordiamo in “Gomorra”), Giorgio Colangeli (interprete di tantissimi film tra cui “Pasolini un delitto italiano” e “Il divo”), Matilde Gioli (“il capitale umano”).

Il plot: Casale Monferrato. Luca e suo padre Eduardo non si frequentano da anni. Eduardo era operaio all’Eternit e il lavoro l’ha tenuto lontano dalla moglie e dal figlio. Luca voleva fare l’attore ma è finito a fare il pagliaccio alle feste. Ad una di queste incontra Raffaella, con cui il feeling è immediato. Ma Luca scopre che il padre sta morendo per aver contratto in fabbrica il mesotelioma, un tumore causato dall’esposizione alle fibre di amianto. E la loro vita diventa una battaglia per riavvicinarsi e ottenere un risarcimento almeno morale per l’ingiustizia subìta, mentre Raffaella viene allontanata senza spiegazioni.

Ghiaccio è cresciuto vicino a Casale Monferrato e conosce bene gli ambienti che racconta: questa storia lo tocca da vicino, imponendogli un’urgenza e allo stesso tempo una grande sobrietà narrativa. Un posto sicuro è un film di nebbia, di polvere d’amianto, di freddo nordico, di strade ghiacciate, un paesaggio attraverso cui Luca si muove come un’ombra, un fantasma di poche parole e molti sguardi disperati, cui D’Amore regala la sua intensità di attore senza mai sconfinare sopra le righe.

“Francesco Ghiaccio – racconta Enrico Pesce – è stato mio allievo al liceo musicale di Casale Monferrato. Ha proseguito gli studi alla prestigiosa Accademia d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano. Abbiamo sempre collaborato, lui per le parti teatrali, io per la musica. Interessante, e caso forse unico per un film, che la musica è nata in contemporanea alla sceneggiatura”.
Il film e la colonna sonora, nelle loro categorie, parteciperanno ai prossimi David di Donatello.