Pasqua ad Andora con Philippe Petrucciani in concerto e molti altri appuntamenti

Philippe Petrucciani

Andora. Un concerto di Philippe Petrucciani, una nuova mostra a Palazzo Tagliaferro e tre giorni di giochi con un parco di gonfiabili giganti. E’ dedicata a grandi e bambini la Pasqua di Andora che offre a turisti e residenti varie occasioni di intrattenimento culturale e “formato famiglia”.

Dal 26 al 28 marzo, Andora ospiterà nella zona fra piazza S. Maria e via Roma un Villaggio di gonfiabili giganti che nella giornata di Pasquetta sarà animato (ore 17) anche dallo spettacolo del Mago Gentile, protagonista di trasmissioni RAI dedicate ai bambini.
Ben cinque le postazioni gioco, dedicati a bambini di tutte le età.

Per i ragazzi dai sette anni in su c’è uno spettacolare scivolo dell’altezza di 8 metri e mezzo ispirato al mondo delle Moto GP. Il parco ospiterà anche una pizza maxi di 120 metri quadrati ovvero un vero e proprio tappeto multi attività, dedicato ai bimbi dai 3 ai 7 anni, con scivoli, pareti da arrampicata e vasca palline, ma anche un mega ring gonfiabile sul tema del Wrestling per lottatori fra i 4 ed i 10 anni, un tappeto castello di Camelot con un salta-salta di 90 metri quadrati per bimbi fra i 4 e i 10 anni ed uno scivolo bruco indicato per i bimbi fra i 2 ed i 4 anni.

Il parco sarà aperto da sabato 26 a lunedì 28 marzo, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Il costo per l’accesso a tutte le strutture nelle fasce d’ingresso è di 7 euro. Nel giorno di Pasquetta, intorno alle 17.00, i bambini saranno intrattenuti anche dallo spettacolo, ad ingresso libero, del Mago Gentile.

Doppio appuntamento culturale, sabato 26 marzo a Palazzo Tagliaferro, dove alle ore 17.00, nel Museo Mineralogico “Dabroi” si svolgerà la presentazione del libro “Una ribellione solo pensata” di Vincenzo Pirola ( ed. Montedit). Vincenzo Pirola, Medico – Scrittore, presenta la sua Seconda Opera Letteraria definita da un importante psichiatra italiano “Il Miglior Romanzo di Psicologia Familiare pubblicato nel 2014”. Il Ricavato della vendita dell’opera contribuirà a Borse di Studio destinate a donne Laureate in Filosofia Magistrale (Comitato in Memoria di Rosanna Lissoni). L’ingresso è libero.

Sempre il 26 marzo, alle ore 18.30, nel “Contemporary Culture Center di Palazzo Tagliaferro inaugura la mostra “Nel Flusso dell’Opera- Slittamenti percettivi e cognitivi” con la partecipazione di Gianni Caruso “Il Mito”, Davide Coltro “Immutabilità del Divenire”, Pierluigi Fresia “Azzeramento di Assoluti” e Alexander Hahnn “Clandestine Observations”. La mostra proseguirà fino al 12 giugno, aperta dal giovedì alla domenica, dalle 15 alle 19. Ingresso Libero.

Domenica 27 marzo, alle ore 21.00, Concerto di Philippe Petrucciani, nella Sala Polivalente di Palazzo Tagliaferro. Ingresso libero. L’esibizione del famoso musicista francese/italiano sarà introdotta dalla cantante Federica Tassinari, direttore artistico della rassegna “Andora Jazz”.

Il concerto porta ad Andora il progetto italo-francese dei fratelli Petrucciani e prevede l’esecuzione di alcuni dei brani più celebri di Philippe e Michel Petrucciani, scomparso nel 1999, che è stato un pianista francese, fra i più apprezzati di tutti i tempi nel genere jazz. Colpito alla nascita dall’osteogenesi imperfetta, malattia genetica anche nota come “Sindrome delle ossa di cristallo”, che non gli permise di superare l’altezza di 102 cm, Petrucciani considerava tale disagio fisico come un vantaggio, che gli permise in gioventù di dedicarsi completamente alla musica tralasciando altre “distrazioni”.
Philippe Petrucciani, musicista di alto livello al pari del fratello, si esibisce alla chitarra in formazione con Alessandro Collina al pianoforte, Rodolfo Cervetto alla batteria, con special guest Dominique Dipiazza al basso.

Il concerto nasce, dopo diversi anni di collaborazioni, tra Collina e Petrucciani e con Cervetto, dell’esigenza di portare avanti un progetto concreto. Per acquisire versatilità e un sound più ricco di soluzioni Il trio si avvale della collaborazione di uno dei più importanti bassisti oggi in attività. Dominique Dipiazza, infatti, vanta collaborazioni assai prestigiose basti pensare a John McLaughlin, Bireli Lagreine, Trilok Gurtu, Zakir Hussein, Andre Ceccarelli e il nostro Antonio Farao’.Il sound del gruppo spazia così dal mainstream al jazz elettrico fino ad atmosfere più funky lasciando libero interplay tra le quattro identità artistiche dei protagonisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*