Proposta di legge Costa, Battistini (M5S): “Da Toti e Lupi visione retrograda della famiglia”

Francesco Battistini

“Abbiamo un’idea diversa di famiglia rispetto a Toti e a questo centrodestra, che non perde occasione per dimostrare tutta la sua chiusura e sottocultura sul tema dei diritti civili”. Duro il commento di Francesco Battistini, portavoce del MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria, nel giorno della presentazione della Proposta di legge Costa, alla presenza anche dell’ex ministro Lupi.

“Una ciambella senza il buco – la definisce Battistini – Una legge che riconosce agevolazioni, bonus e vantaggi solo a chi si sposa rispecchia una visione retrograda e superata della famiglia”.

E proprio la famiglia è al centro della Proposta di legge, alternativa a quella di Costa, che il MoVimento 5 Stelle ha depositato a dicembre, primo firmatario proprio Battistini. “Abbiamo un’idea diversa di famiglia – spiega il portavoce pentastellato – non solo basata sul matrimonio ma anche sulle unioni civili, un diritto sacrosanto che si fonda sul principio di solidarietà sancito dall’articolo 2 della Costituzione”.

“Il nostro concetto di famiglia – conclude Battistini – è inteso come unione di due individui legati tra loro da un vincolo di amore, di reciproco rispetto e di solidarietà sia economica che sociale, senza alcun riferimento o preclusione di genere”.